Visualizzazione post con etichetta alimentazione e salute. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta alimentazione e salute. Mostra tutti i post
giovedì, novembre 16, 2017

Coldiretti: contro lo spreco alimentare "tagli del 60% con spesa a Km 0"


Cresce in Italia la sensibilità all'ambiente, con acquisti che puntano al mercato biologico e di qualità certificata. Secondo Coldiretti: il Km 0 è "segnale di attenzione al territorio e riduce lo spreco alimentare".

di Dario Cataldo

Da un’analisi di Coldiretti in base allo studio Ispra sullo spreco alimentare, risulta che: “Fare la spesa a chilometri zero in filiere corte con l’acquisto di prodotti locali taglia del 60% lo spreco alimentare rispetto ai sistemi alimentari tradizionali”. Un dato entusiasmante, che sottolinea quanto “in Italia sta crescendo la sensibilità ambientale... (continua)
mercoledì, maggio 10, 2017

Nasce l'Alleanza europea: "No al semaforo alimentare"

“Coldiretti, Federalimentare e un primo gruppo di deputati europei coordinati da Paolo De Castro, primo vice presidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, hanno dato vita all’”Alleanza europea contro i sistemi di etichettatura a semaforo”.

Annunciata in occasione della Giornata dell’Europa, l'iniziativa “nasce dal bisogno di contrastare un sistema di informazione considerato fuorviante, discriminatorio ed incompleto che si sta diffondendo con modalità peraltro differenziate in diversi Paesi Europei, che rischia di pregiudicare una informazione corretta ai consumatori e il funzionamento del mercato comune", si legge su Eunews”... (continua)
sabato, maggio 06, 2017

Coldiretti, a tavola un piatto su 5 è prodotto del lavoro minorile

Un dato inquietante che fotografa la speculazione che c'è dietro il comparto alimentare internazionale. A pagarne le conseguenze sono i più deboli, i minori. La soluzione? Valorizzare i prodotti italiani

A tavola un piatto su 5 di provenienza estera è il prodotto del lavoro minorile e dello sfruttamento di operai, contadini e ambiente, nell'indifferenza delle istituzioni nazionali ed europee. Lo sostiene Coldiretti in occasione di Campagna Amica. Gli agricoltori aderenti si impegnano per questo a vendere solo i loro prodotti, agricoli, italiani e a km zero. L'iniziativa, inoltre, prevede una sensibilizzazione all'argomento, grazie al lavoro di 4.000 volontari in 1.000 piazze... (continua)
mercoledì, maggio 03, 2017

I cibi "light" fanno ingrassare?

E se i cibi "light" facessero ingrassare? E' quanto suggerisce una recente ricerca

Informa Salus - E se i cibi "light" facessero ingrassare? Gli alimenti spesso pubblicizzati per il loro basso contenuto calorico e per il loro presunto ruolo nel controllo del peso potrebbero in realtà addirittura fare ingrassare, oltre a favorire problemi come infiammazione cerebrale e problemi metabolici.

A suggerirlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Physiology & Behavior da Krzysztof Czaja dell'Università della Georgia... (continua)
lunedì, marzo 13, 2017

Osservatorio Salute, Solipaca: "In questi 15 anni alcune cose sono migliorate anche se si segnalano problemi di equità tra le regioni"

Il direttore scientifico dell'Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, Alessandro Solipaca, traccia un bilancio sull'attuale situazione nazionale, alla luce di aspetti legati ad attività, risorse economiche e bisogni di salute della popolazione.

In questi 15 anni alcune cose sono migliorate: la speranza di vita media di un italiano è cresciuta, secondo gli ultimi dati del 2016, a 82,8 anni (80,6 per gli uomini e 85,1 per le donne) anche se si segnalano problemi di equità tra le regioni, in Campania l’aspettativa di vita media è infatti di soli 80,0 anni mentre nella Provincia Autonoma di Trento è di 83,5 anni”. In un intervento alla conferenza stampa di presentazione del nuovo sito Internet dell’Osservatorio... (continua)
martedì, gennaio 24, 2017

Batteri intelligenti e antibiotici inutili: come finirà?

L'antibiotico resistenza non ha le caratteristiche di un problema "acuto", che richiede quindi un'azione immediata, quanto quelle di uno "cronico". Uno alla volta, anno dopo anno, i farmaci usati per curare le infezioni più tenaci sono diventati inefficaci man mano che i batteri si sono evoluti e hanno sviluppano strategie intelligenti per resistere al nostro tentativo di eliminarli.

Informa Salus -  Per certe infezioni è rimasto un solo antibiotico efficace, la colistina (o polimixina E). Ma, il 18 novembre 2015, alcuni scienziati hanno pubblicato un articolo sulla rivista britannica The Lancet dichiarando di aver scoperto e identificato un singolo gene che renderebbe i batteri che lo contengono resistenti a questo antibiotico, di fatto uno dei pochi ancora "utili".

Gli scienziati cinesi hanno trovato questo gene, chiamato mcr-1, negli allevamenti suini e nella carne di maiale dei supermercati. Come mai proprio in questo tipo di carne? 
La colistina è un vecchio tipo di antibiotico, andato in disuso nel tempo a causa dei suoi effetti indesiderati a livello renale. Con la scoperta negli anni di nuovi antibiotici, la colistina non è più stata utilizzata per uso umano... (continua)
sabato, gennaio 21, 2017

Zenzero, un ottimo alleato contro l'influenza

Lo zenzero, spezia orientale dalle molteplici virtù, rappresenta un ottimo alleato contro tosse e influenza. In questi casi, infatti, il decotto è la bevanda ideale contro i sintomi dell'influenza.

Come preparare il decotto Informa Salus - Si prende una radice fresca di zenzero o, in mancanza, la polvere. Partendo dalla radice, si elimina la pellicina esterna, per poi tagliarne un paio di fettine sottili. Queste andranno poste in un pentolino con 250 ml di acqua fredda, poi si accenderà il fuoco. Quando l’acqua sarà arrivata a ebollizione la si lascerà continuare per una decina di minuti. Quindi si spegne il fuoco e lascia in infusione per qualche minuto. Infine, si dovrà filtrare con un colino e bere ancora caldo... (continua)
martedì, gennaio 17, 2017

Come vivere più a lungo riducendo il sale del 10%

Ulteriori conferme sugli effetti positivi di una dieta poco salata 

InformaSalus - Ridurre del 10 per cento il consumo di sale nell'arco di un decennio farebbe risparmiare ogni anno nel mondo circa sei milioni di anni di vita persi a causa di malattie cardiovascolari. È quanto emerge da uno studio pubblicato sul British Medical Journal (Bmj). I ricercatori hanno applicato a 183 Paesi un modello statistico sviluppato per analizzare l'apporto di sodio, i livelli di pressione sanguigna e gli effetti sulle malattie cardiovascolari... (continua)
venerdì, gennaio 13, 2017

La dieta mediterranea rallenta l'invecchiamento

Che facesse bene già si sapeva. Adesso arrivano nuove confortanti novità.

InformaSalus - La dieta mediterranea rallenta l'invecchiamento e protegge il cervello. Negli anziani che la seguono il cervello infatti si restringe meno rispetto a chi non l'ha adottata. È quanto ha verificato uno studio dell'università di Edimburgo, pubblicato sulla rivista Neurology. ''Quando invecchiamo, il cervello si restringe e perdiamo cellule cerebrali: tutto ciò influisce sulla memoria e l'apprendimento ... (continua)
martedì, novembre 15, 2016

Diabete, un'epidemia inarrestabile

Il diabete è un'epidemia inarrestabile. Sono 415 milioni i malati di diabete nel mondo e 12 miliardi i costi indiretti del diabete in Italia (secondo una stima della London School of Economics).

Informa Salus - In Italia si stimano 5 milioni di malati, ma un milione non sa neanche di esserlo. A lanciare l'allarme sono gli esperti della Società Italiana di Diabetologia (SID), in un summit a Roma in occasione della Giornata mondiale del diabete che si celebra oggi.

“È ora di risvegliarsi da un sonno che è durato troppo a lungo - afferma Giorgio Sesti, presidente della SID - e che non solo ha ridotto la potenzialità dei ricercatori dell'area del diabete che operano in Italia ma ha contribuito a declassare la malattia ad una sorta di fastidio molto diffuso ma senza particolari conseguenze per la salute, tranne pochi casi sfortunati... (continua)
martedì, settembre 27, 2016

Olio di palma: “non è dannoso, no ragioni per demonizzarlo”

L’olio di palma non e’ dannoso per la salute, se consumato nelle corrette quantità. 

di Mariangela Tessa

New York (WSI) - E’ quanto emerso nel corso di un convegno, organizzato all’interno di Talk Mood, una serie di conferenze previste da Food Mood, la business area organizzata da Camera di Commercio di Torino e Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo nell’ambito del Salone del Gusto a cui hanno partecipato chimici, tecnologi alimentari, nutrizionisti ed economisti... (continua)
mercoledì, settembre 14, 2016

La carne può causare la depressione

Il consumo di carne può favorire la depressione

Informa Salus - Le nostre abitudini alimentari influenzano direttamente la nostra salute mentale. È quanto dimostra uno studio pubblicato sulla rivista British Journal of Nutrition dal quale emerge che il consumo di carne può favorire la depressione. I ricercatori hanno indagato il legame tra una dieta composta da pro-infiammatori e il rischio di depressione. Lo studio ha coinvolto oltre 6.000 donne australiane con un'età media di 52 anni per dodici anni, dal 2001 al 2013... (continua)
lunedì, settembre 12, 2016

“Basta antibiotici nel piatto”: batteri nel 63% della carne di pollo

Il 63% dei petti di pollo testati da Altroconsumo contiene batteri Escherichia coli resistenti agli antibiotici. È quanto ha rilevato l’inchiesta condotta dall’associazione su 40 prodotti acquistati tra Milano e Roma.

Informa Salus - Altroconsumo sottolinea come le analisi siano risultate positive ai batteri Escherichia coli resistenti agli antibiotici. L’uso eccessivo di questi medicinali negli allevamenti (ma anche da parte delle persone nelle cure) fa sì che i batteri si fortifichino imparando a sopravvivere.

Una resistenza che si può trasferire a catena ad altri batteri con il rischio che gli antibiotici, farmaci essenziali per la cura delle infezioni, perdano efficacia. Come osserva l'associazione dei consumatori, l'antibioticoresistenza è un problema di salute pubblica di dimensioni globali, che passa per la tavola dei consumatori... (continua)
lunedì, agosto 01, 2016

Ogm: Ue autorizza nuovi semi di soia

La Commissione europea ha dato il via libera alle importazioni di tre nuova varietà di soia Ogm sviluppate da Monsanto e Bayer CropScience.

Informa Salus - Il paradosso è che si tratta di prodotti ingegnerizzati per resistere al RoundUp Ready, il pesticida del colosso dell’agrochimica americano a base di glifosato. In un comunicato stampa la Commissione europea annuncia che la licenza per la soia Ogm – che ha una durata di 10 anni – non permette coltivazioni sul territorio europeo, ma soltanto l’uso in prodotti alimentari per il consumo umano e animale e sottolinea che questi prodotti saranno soggetti alle regole comunitarie su etichettatura e tracciabilità... (continua)
mercoledì, luglio 06, 2016

Cibo spazzatura promosso su Facebook: come le aziende “nutrono” i bambini

“Chi nutre i bambini online?”. 

Informa Salus - È questo il titolo del rapporto dell’Irish Heart Foundation che analizza le tecniche di marketing digitale utilizzate dai grandi marchi alimentari per attrarre bambini e adolescenti. Dal rapporto emerge in particolare come tali tecniche si sono spostate su Facebook, dove i marchi sono presenti con pagine dove si promuovono cibi e bevande a ragazzini di età compresa fra 13 e 14 anni... (continua)
venerdì, luglio 01, 2016

Olio di palma: tutte le controindicazioni

L’olio di palma come i combustibili fossili? Forse non ancora. Ma tra i suoi produttori, raffinatori, esportatori e trasformatori, una certa inquietudine serpeggia. Aleggia lo spettro del disinvestimento come fra gli speculatori del settore idrocarburi, terrorizzati da politiche energetiche nazionali via via più votate alle fonti rinnovabili.

di Corrado Fontana

E mentre la finanza etica e gli indici azionari (FTSE4Good e Dow Jones Sustainability) che selezionano i titoli di compagnie “sostenibili” guadagnano interesse, l’attenzione all’olio di palma entra nel nuovo codice di autodisciplina dedicato alla corporate governance del settore finanziario giapponese, imposto da giugno alle società quotate di Tokyo, tra cui le principali banche, nonché fonti di finanziamento per le imprese del comparto... (continua)
venerdì, giugno 17, 2016

Olio di palma: sostanze a rischio cancro in queste merende e biscotti

Riscontrati contaminanti tossici nel latte per bebè e anche potenzialmente cancerogeni nei biscotti, nelle merendine e nelle patatine con olio di palma più consumati dai ragazzi. 

di Alessandra Caparello

WSI - L’allarme arriva dall’associazione dei consumatori Altroconsumo che ha realizzato dei test su alcuni dei prodotti più consumati da bambini e adolescenti, ricchi di olio di palma, il grasso tropicale più usato dall’industria alimentare. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare l’EFSA, ha valutato i rischi per la salute pubblica derivanti dalle sostanze: glicidil esteri degli acidi grassi (GE), 3-monocloropropandiolo (3-MCPD), e 2-monocloropropandiolo (2-MCPD) e relativi esteri degli acidi grassi... (continua)
lunedì, giugno 06, 2016

Chi raggiungerà i 17 obiettivi di sostenibilità fissati dalle Nazioni Unite?

Debellare fame e povertà, disporre di acqua pulita e a sufficienza per tutti? Non di questo passo. DNV GL ha passato in rassegna obiettivi e aree geografiche con un modello previsionale. 

Nel rapporto "The Future of spaceship earth" l'ente di certificazione internazionale DNV GL, facendo riferimento ad alcuni degli studi più innovativi esistenti, ha messo a punto un modello previsionale * per definire gli sviluppi del nostro pianeta nei prossimi decenni. In particolare, gli esperti di DNV GL si sono interrogati sulla possibilità di raggiungere i 17 obiettivi di sostenibilità fissati per il 2030 dalle Nazioni Unite, in assenza di interventi straordinari... (continua)
mercoledì, maggio 18, 2016

Un software per tracciare tutta la filiera alimentare

Innovazioni e tecnologie sono sempre più a stretto contatto con il mondo dell’alimentazione. 

Radio24 - Si tratta di un settore in cui, oggi più che mai, il consumatore desidera essere informato sulla provenienza e sulla qualità del cibo che porta in tavola. A maggior ragione ogni azienda coinvolta nella filiera deve essere in grado di garantire trasparenza sui processi e sui prodotti. È per soddisfare queste esigenze che Zucchetti Centro Sistemi, società toscana sviluppatrice di software, ha creato una piattaforma che permette di conoscere ciò che succede in ogni fase della produzione, dal campo alla tavola... (continua)
giovedì, maggio 05, 2016

Coldiretti, la carne italiana è la più sana

Non si può fare a meno della carne se è quella magra e di qualità, come quella italiana.

Coldiretti promuove la Giornata nazionale della carne con un convegno a Torino; presenti allevatori, operatori di industria, commercio, ristorazione, turismo e mondo scientifico. "Quasi un italiano su 10 - ricorda Coldiretti - ha eliminato dal piatto la carne, sotto attacco di allarmismi infondati". In 5 anni sono state chiuse 12 mila stalle, quasi un terzo della carne consumata in Italia è importata, anche con effetti sulla sicurezza alimentare... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa