Visualizzazione post con etichetta giustizia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta giustizia. Mostra tutti i post
giovedì, maggio 18, 2017

Uccise un ladro dopo averlo inseguito, a giudizio per omicidio

Il delitto avvenne dopo un inseguimento nel dicembre 2013 per le vie di Serle.

Il gup del Tribunale di Brescia ha rinviato a giudizio per omicidio volontario Mirko Franzoni, il 31enne che nel dicembre 2013 uccise un ladro entrato in casa del fratello. Il delitto avvenne dopo un inseguimento per le strade del paese bresciano di Serle. Il ladro,un albanese di 26 anni, fu ucciso con un colpo di fucile. Mirko Franzoni ha sempre affermato che non voleva uccidere, ma che il colpo era partito accidentalmente... (continua)
lunedì, maggio 15, 2017

Chiesa e  diritto penale nell’era di papa Francesco: alla riscoperta della dimensione politica e istituzionale del perdono

Nella “Lettera ai partecipanti al XIX Congresso Internazionale di Diritto Penale e del III Congresso dell’Associazione Latinoamericana di Diritto Penale e Criminologia” (Vaticano, 30 maggio 2014) e nel “Discorso” pronunciato in occasione dell’Udienza a una Delegazione dell’Associazione Internazionale di Diritto Penale il 23 ottobre 2014, il Papa, proseguendo lungo il solco tracciato dall’insegnamento tradizionale della Chiesa, propone ai penalisti una visione rinnovata del diritto criminale improntata all’ideale della giustizia riparativa e riconciliativa. 
  
di Bartolo Salone 

La riflessione della Chiesa sulla pena non può prescindere da una considerazione preliminare sul bene comune e sul concetto di autorità. Come ci ricorda papa Giovanni XXIII nell’Enciclica “Pacem in terris” (§46), “La convivenza tra gli esseri umani non può essere ordinata e feconda se in essa non è presente un’autorità legittima che assicuri l’ordine e contribuisca all’attuazione del bene comune in grado sufficiente”. In tal modo, il fondamento morale dell’autorità costituita viene individuato nella necessità di una società ben ordinata capace di garantire l’attuazione del bene comune al di là degli egoismi dei singoli. E una tale autorità – sottolinea San Paolo nel capitolo 13 della Lettera ai Romani – viene da Dio... (continua)
venerdì, marzo 17, 2017

Madre Ilaria Alpi: basta,troppo umiliati

"Ho deciso di astenermi da frequentare uffici giudiziari e da promuovere nuove iniziative.

Non verrà però meno la mia vigilanza contro ogni altro tentativo d'occultamento".Così Luciana Alpi,madre della giornalista Rai uccisa in Somalia "Col cuore pieno di amarezza, come cittadina e come madre ho dovuto assistere alla prova d'incapacità della Giustizia italiana davanti alla spietata esecuzione di mia figlia e del suo collega Hrovatin". Con il dolore,"l'umiliazione di formali ossequi da chi ha operato per occultare la verità",dal '94 a oggi... (continua)
mercoledì, marzo 15, 2017

Scandalo Consip: perquisizioni in corso al Tribunale di Napoli

Sotto ispezione degli inquirenti, l'ufficio di un dirigente amministrativo

Perquisizioni al Palazzo di Giustizia di Napoli nell'inchiesta su appalti alle aziende dell'imprenditore Alfredo Romeo.
In particolare viene perquisito  l'ufficio del direttore generale per la gestione e la manutenzione del Palazzo di Giustizia di Napoli Emanuele Caldarera, per il quale i Pm ipotizzano il reato di corruzione in concorso con l'imprenditore napoletano Alfredo Romeo... (continua)
giovedì, febbraio 02, 2017

Roma, Virginia Raggi interrogata dai pm sul caso Marra

Intanto spunta una polizza sulla vita di Salvatore Romeo per 30 mila euro, di cui la sindaca sarebbe beneficiaria, risalente al Gennaio 2016.

E' iniziato alle 14 l'interrogatorio della sindaca di Roma Virginia Raggi indagata nell'inchiesta sulla nomina del fratello dell'ex capo del personale del Campidoglio Raffaele Marra. Raggi è accusata di abuso d'ufficio e falso. All'interrogatorio prendono parte il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il sostituto Francesco Dall'Olio. Raggi è assistita dall'avvocato Alessandro Mancori. Secondo quanto si apprende l'interrogatorio si tiene in una struttura esterna alla Procura di Roma... (continua)
martedì, gennaio 31, 2017

Strage di Viareggio, condannati a sette anni Elia e Moretti

La sentenza davanti ai familiari delle 32 vittime della notte del 29 Giugno 2009. L'ex ad di Ferrovie condannato per Rete Ferroviaria Italiana ma non come ad di Fs. Sette anni anche per Vincenzo Soprano, ex ad di Trenitalia.

Condanna a sette anni per gli ex ad di Fs e Rfi Moretti ed Elia al processo per la strage di Viareggio in cui persero la vita 32 persone nel giugno del 2009. Per i 33 imputati, come persone fisiche, e 9 società, le accuse erano a vario titolo di disastro ferroviario, omicidio colposo plurimo, incendio colposo e lesioni colpose. Ventitré i condannati, dieci le assoluzioni.  Mauro Moretti, attualmente alla guida di Leonardo-Finmeccanica, è stato assolto come ad delle Ferrovie, ma condannato in qualità di ex amministratore delegato di Rfi... (continua)
martedì, gennaio 31, 2017

Stati Uniti, protesta contro il bando immigrati: Trump licenzia la reggente al Dipartimento della Giustizia

Secondo il Presidente avrebbe "tradito" l'Amministrazione. Sally Yates verrà sostituita da Dana Boente, in attesa che il senato confermi il ruolo a Jeff Sessions.

Donald Trump licenzia Sally Yates, il ministro della Giustizia reggente, che ha ordinato al Dipartimento di non difendere in tribunale il decreto sull'immigrazione del presidente. Yates "ha tradito il Dipartimento di Giustizia rifiutando di attuare un ordine messo a punto per difendere i cittadini americani" afferma la Casa Bianca. Donald Trump ha nominato nuovo "acting Attorney General" Dana Boente, procuratore del distretto orientale della Virginia, in attesa che la nomina di Jeff Sessons ottenga la conferma definitiva dal Senato... (continua)
martedì, gennaio 31, 2017

Trattativa Stato-mafia, Riina accetta di rispondere

Un colpo di scena che le parti non si aspettavano 

A fine udienza, il boss di Cosa Nostra, Totò Riina ha fatto sapere, tramite il suo legale, che risponderà alle domande di pm e avvocati nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia. Si tratta della prima volta che il boss accetta di sottoporsi a un esame in aula.
Il colpo di scena potrebbe però non portare ad alcuna novità sostanziale per il dibattimento sul presunto accordo tra pezzi delle istituzioni e boss ... (continua)
mercoledì, gennaio 25, 2017

Italicum, la Corte boccia il ballottaggio, resta il premio di maggioranza

Sotto la lente dei giudici il ballottaggio, il premio di maggioranza, i capilista bloccati e le multicandidature: "La legge può essere subito applicata". Si va verso il proporzionale.

No al ballottaggio, resta il premio di maggioranza al 40%, stop anche ai capolista bloccati, mentre pluricandidature saranno ammissibili ma solo affidando la scelta finale a un sorteggio. E' questa la decisione della Consulta sull'Italicum. Una decisione che porta a una legge da subito applicabile: "La legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione". Si potrebbe, dunque, votare subito. Con una legge elettorale che, di fatto, è un sistema proporzionale... (continua)
mercoledì, gennaio 25, 2017

Roma, caso Marra: Virginia Raggi indagata per falso e abuso d'ufficio

La sindaca su Facebook: "Sono pronta a dare chiarimenti", sarà interrogata il 30 Gennaio. Indagato anche Raffaele, fratello di Renato.

Il sindaco di Roma Virginia Raggi risulta indagata nell'inchiesta relativa alla nomina - successivamente revocata - a capo del Dipartimento turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele, ex capo del personale del Comune poi arrestato. Sull'episodio la Procura di Roma aveva aperto un fascicolo coordinato dall'aggiunto Paolo Ielo. La Raggi - a quanto si apprende - è indagata per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico. L'interrogatorio avrà luogo il 30 Gennaio... (continua)
mercoledì, gennaio 18, 2017

Chi è Chelsea Manning, la "spia" di Wikileaks graziata da Obama

A tre giorni dalla fine del suo mandato, Barack Obama ha deciso di graziare l'ex soldato: sarà liberata il 17 Maggio.

Dopo appelli, petizioni e gli #hugsforChelsea, il presidente Obama, a tre giorni dall'addio alla Casa Bianca, ha deciso di commutare la pena per l'ex soldato Bradley Manning, oggi divenuta Chelsea Elizabeth e in attesa del cambio di sesso. Manning era stata condannata per aver passato decine di migliaia di documenti riservati a Wikileaks riguardanti le guerre in Afghanistan e Iraq e la prigione di Guantanamo. Tra questi il video di una strage compiuta da due elicotteri Apache in Iraq divenuto famoso come "collateral murder"... (continua)
martedì, gennaio 17, 2017

Cucchi, tre carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e abuso di autorità

Chiusa l'inchiesta bis della procura Roma sulla morte del ragazzo. Accusati i carabinieri Di Bernardo, D'Alessandro e Tedesco, che lo arrestarono a Roma, Roberto Mandolini e Vincenzo Nicolardi.

A otto anni dalla morte di Stefano Cucchi, avvenuta il 22 Ottobre 2009, la procura di Roma ha chiuso l'inchiesta bis e ha contestato l'accusa di omicidio preterintenzionale ai tre carabinieri che lo arrestarono il 15 ottobre al parco degli Acquedotti. I tre sono ritenuti responsabili del pestaggio del giovane geometra ed è contestata anche l'accusa di abuso di autorità, per aver sottoposto il geometra "a misure di rigore non consentite dalla legge". Per altri due carabinieri sono ipotizzati i reati di calunnia e di falso... (continua)
venerdì, gennaio 13, 2017

Verdini, Mps chiede 48 milioni di risarcimento per il crac del Credito Cooperativo Fiorentino

Dopo la richiesta di condanna a 11 anni da parte dei pm, le richieste della banca ai costruttori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei.

Banca Mps, nelle sue divisioni Capital Service ed ex Banca Antonveneta, ha chiesto un risarcimento di circa oltre 48 milioni di euro ai costruttori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei, più altri co-imputati nel processo sul crac dell'ex Credito Cooperativo Fiorentino a Firenze. Mps è parte civile nel processo che ha anche affrontato la ristrutturazione del debito dell'ex gruppo Btp di Fusi e Bartolomei. Altre richieste di risarcimento sono arrivate dal liquidatore del Ccf e d Bnl, Unipol, BPVi e Mb... (continua)
mercoledì, gennaio 11, 2017

Cyberspionaggio, rimosso il capo della Postale

Cadono le prime teste dopo l'operazione "Eye Pyramid". Il profilo dei fratelli Occhionero: l'ascesa e la caduta, da terrazza Eden alle manette.

Rimosso il capo della Polizia postale alla luce dell'inchiesta sul cyberspionaggio. Il capo della polizia Franco Gabrielli ha disposto l'avvicendamento al vertice della polizia postale, e all'attuale direttore, Roberto Di Legami, è stato assegnato un nuovo incarico. Tra i motivi alla base della decisione anche l'aver sottovalutato la portata dell'indagine sullo spionaggio dei politici senza informare i vertici del Dipartimento di pubblica sicurezza... (continua)
mercoledì, dicembre 28, 2016

Il ministro Lotti all'interrogatorio: "Respingo tutte le accuse"

Ieri a Roma davanti ai Pm per rispondere sul caso Consip: "Mai frequentato Luigi Marroni (ad Consip), l'ho visto solo due volte nell'ultimo anno".

Era ritornato a Roma in fretta e furia, il ministro dello Sport Luca Lotti, per "vederci chiaro" su un'indagine che in un primo tempo aveva provveduto a smentire. E' finita che i Pm lo hanno interrogato, ieri, per un'ora e mezza. Tempo durante il quale, il ministro avrebbe detto: "Non ho mai saputo nulla di indagini relative alla Consip e quindi è impossibile che possa aver rivelato circostanze su questa vicenda". Ribadendo: "Non ho mai frequentato Luigi Marroni (Amministratore delegato Consip), l’ho visto solamente due volte nell'ultimo anno"... (continua)
martedì, dicembre 27, 2016

Luca Lotti indagato, il legale: pronto a rispondere ai Pm.

L'interrogatorio forse dopo le vacanze di Natale. Le accuse sono di rivelazione del segreto e favoreggiamento.

Mostrare serenità. Questo è stato il mantra pre-natalizio del ministro allo Sport Luca Lotti allo scoppio della bomba giornalistica del Fatto Quotidiano, che ha rivelato l'indagine in corso sulla pietra angolare di quel famoso Giglio Magico costituitosi intorno all'ex premier Matteo Renzi. Un'indagine che lo vede coinvolto in compagnia del Comandante Generale dei Carabinieri Tullio Del Sette e al Comandante dei Carabinieri della regione Toscana Emanuele Saltalamacchia per la fuga di notizie sull'inchiesta della procura di Napoli sugli appalti Consip... (continua)
mercoledì, dicembre 21, 2016

Caso Ragusa, Logli condannato a vent'anni ma niente carcere

Questa la sentenza del giudice che conclude il rito abbreviato. No a custodia cautelare,ma interdizione perpetua da potestà genitoriale.

Condanna a 20 anni per Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa quasi cinque anni fa dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano Terme (Pisa), accusato di omicidio volontario e distruzione di cadavere. Logli è stato anche interdetto in perpetuo dalla potestà genitoriale. E' la decisione del giudice Elsa Iadaresta a conclusione del rito abbreviato. Per ora c'è solo l'obbligo di dimora, Logli non va in carcere. Al momento della sentenza, l'accusato non era in aula... (continua)
lunedì, dicembre 19, 2016

Milano, Sala in Procura. Ecco il groviglio italiano dell'Expo

Il legale, all'uscita non chiarisce se sarà infine interrogato. Per cosa è accusato? La ricostruzione.

Colloquio di una decina di minuti oggi a Palazzo di Giustizia a Milano tra l'avvocato Salvatore Scuto, legale del sindaco Giuseppe Sala, e i vertici della Procura milanese, il Procuratore generale Roberto Alfonso, e il Procuratore aggiunto Felice Isnardi. "E' stato un colloquio sereno e proficuo, come da prassi - ha commentato Scuto - abbiamo interloquito in via generale". Sala sarà interrogato? "Nei prossimi giorni - ha risposto - potremo soddisfare tutte le vostre curiosità"... (continua)
venerdì, dicembre 16, 2016

Milano, scandalo Expo: indagato il sindaco Sala

In qualità di ex ad di Expo, risulta indagato nell'inchiesta sulla 'Piastra dei servizi'. Dai magistrati viene contestata un'ipotesi di falso. Il sindaco si è autosospeso.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala è indagato dalla Procura generale milanese in qualità di ex ad ed ex commissario unico di Expo 2015 spa in un'indagine sulla gara d'appalto più rilevante dal punto di vista economico dell'Esposizione Universale. E ha subito deciso di autosospendersi dalla carica: "Determinazione - ha spiegato - che formalizzerò domani mattina nelle mani del Prefetto di Milano". All'ex numero uno di Expo, da quanto si è saputo, viene contestata un'ipotesi di falso... (continua)
lunedì, novembre 28, 2016

Frode Rai sui gettoni d’oro: il ruolo di Tesoro e Banca Etruria

I premi dei concorsi indetti dalla Rai sono devoluti in gettoni d’oro, ma di un valore pare inferiore a quello che la società della televisione pubblica promette ai vincitori di trasmissioni anche molto popolari come Affari Tuoi. Si è scoperto che in alcuni casi i gettoni, forniti da Banca Etruria, erano infatti meno preziosi del previsto. La procura sta indagando su una presunta truffa da 20 milioni di euro.
 
di Daniele Chicca

WSI - La truffa è stata svelata da Report in un’inchiesta della scorsa primavera. La troupe della trasmissione torna a parlarne nella puntata di oggi, 28 novembre. Tutto è nato dalla lamentela di una signora, Maria Cristina Sparanide, che sostiene di aver ricevuto, dopo la vittoria in un concorso a premi nella trasmissione Red or Black condotta da Fabrizio Frizzi, un gettone stampato dalla Zecca meno puro di quello che la Rai aveva annunciato. A dispetto del contratto sottoscritto, in cui la Rai promette di distribuire oro con purezza del 99,9%, mancavano cinque grammi per chilo ... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa