Visualizzazione post con etichetta papa Francesco. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta papa Francesco. Mostra tutti i post
mercoledì, giugno 27, 2018

La carezza inaudita del presidente al Papa

Il messaggio del gesto inedito compiuto da Macron

Andrea Tornielli, Città del Vaticano

Vatican Insider -È stato un gesto inatteso, inedito, e per certi versi inaudito, se si pensa che a compierlo è stato non un Capo di Stato qualsiasi ma il Presidente della Repubblica di Francia, la culla della «laicité», la patria della Rivoluzione.

Emmanuel Macron, che pochi giorni fa aveva redarguito duramente un ragazzo che si era rivolto a lui chiamandolo con il diminutivo di «Manu» invece di usare «Signor presidente», al termine dell’udienza con Francesco, rompendo ogni protocollo, ha appoggiato la sua mano sinistra sulla spalla destra del Pontefice, quindi l’ha accarezzato e l’ha baciato sulla guancia. Un commiato da amici di una vita, anche se ad agire così è stato un Capo dell’Eliseo che si trovava per la prima volta faccia a faccia con il Vescovo di Roma. Macron ama manifestare il suo affetto in modo «tattile», spiegano gli osservatori di cose francesi, ma ieri in Vaticano ha davvero spiazzato tutti... (continua)
mercoledì, giugno 20, 2018

Papa: le dittature iniziano con la comunicazione calunniosa

Alla Messa a Casa Santa Marta, il Papa ricorda la seduzione dello scandalo e il potere distruttivo della comunicazione calunniosa. Basti pensare alla persecuzione degli ebrei nel secolo scorso. Un orrore che succede anche oggi.

Debora Donnini - Città del Vaticano

Vaticannews - Se si vogliono distruggere istituzioni o persone, si comincia a sparlare. Si usa la seduzione che lo scandalo ha nella comunicazione. Proprio da questa “comunicazione calunniosa”, Papa Francesco mette in guardia stamani, nell’omelia della Messa a Casa Santa Marta. (Ascolta il servizio con la voce del Papa)... (continua)
martedì, giugno 19, 2018

Sinodo Giovani, Instrumentum laboris: richiesta di una "Chiesa meno istituzionale e più relazionale"

“Uno stile di dialogo interno ed esterno alla Chiesa per affrontare alcuni nodi del nostro tempo”. Questo è il sunto del testo in previsione del Sinodo dei giovani. Arginare una religione sempre più liquida e contrastare la forma con la sostanza sono le parole d'ordine per invitare i Giovani all'incontro con il Cristianesimo.

di Dario Cataldo

“Un numero consistente di giovani, provenienti soprattutto da aree molto secolarizzate, non chiedono nulla alla Chiesa perché non la ritengono un interlocutore significativo per la loro esistenza. Alcuni, anzi, chiedono espressamente di essere lasciati in pace, poiché sentono la sua presenza come fastidiosa e perfino irritante”... (continua)
domenica, giugno 17, 2018

Forum Famiglie, Papa Francesco: "Il matrimonio è solo uomo-donna e l'aborto selettivo è come il nazismo"


Con esplicito riferimento alle famiglie arcobaleno, Papa Francesco accende la luce su un tema di stretta attualità, fissando il pensiero della Chiesa, anche sull'aborto programmato.

di Dario Cataldo

Non ha peli sulla lingua Papa Francesco. In occasione dell'incontro di ieri con una delegazione del Forum delle Famiglie in Vaticano, il Santo Padre ha chiarito, in via definitiva, una questione che qualcuno ha manipolato per screditarlo. "Fa dolore dirlo: oggi si parla di famiglie diversificate, di diversi tipi di famiglia"... (continua)
venerdì, giugno 15, 2018

Panama pronta ad accogliere 300mila pellegrini da tutto il mondo

Delegati in rappresentanza di circa 80 conferenze episcopali e 38 movimenti e comunità internazionali che si sono riuniti in questi giorni a Panama City hanno incontrato il comitato organizzatore locale e le istituzioni della Gmg per discutere dell'evento imminente e condividere l'entusiasmo e le speranze dei giovani cattolici per l’incontro con il Papa

Vaticannews - Durante il secondo incontro preparatorio – riporta il sito del dicastero Laici Famiglia Vita - i membri del comitato organizzatore locale della Gmg e della Chiesa cattolica di Panama, insieme ai rappresentanti delle istituzioni, hanno incontrato delegati di tutti i continenti, per condividere la preparazione della prossima Giornata Mondiale della Gioventù.

"È stato un incontro molto importante e ben organizzato, che ha aiutato tutti noi a capire meglio le aspettative e alcune preoccupazioni dei delegati e dei pellegrini provenienti da tutto il mondo", spiega padre Alexandre Awi Mello, segretario del Dicastero vaticano, che ha presieduto il 2° Incontro preparatorio internazionale insieme al cardinale e vescovo di David José Luis Lacunza Maestrojuán e all'arcivescovo di Panama, José Domingo Ulloa Mendieta
... (continua)
mercoledì, giugno 06, 2018

Udienza Papa Francesco: "Qualcuno pensa che nella Chiesa ci sono dei padroni"


Per la consueta udienza del mercoledì, Papa Francesco invita a dedicare il mese di Giugno al Sacro Cuore di Gesù e poi chiarisce una posizione: "La Chiesa siamo tutti".

di Dario Cataldo

“La missione della Chiesa nel mondo procede attraverso l’apporto di tutti coloro che ne sono parte”. Così dichiara il Santo Padre, durante la catechesi del mercoledì in Piazza San Pietro. Dinanzi a 11 mila fedeli accorsi per l'occasione, Papa Francesco è chiaro: “Qualcuno pensa che nella Chiesa ci sono dei padroni – il Papa, i vescovi, i sacerdoti – e poi gli operai, che sono gli altri”... (continua)
mercoledì, maggio 30, 2018

Il Papa incoraggia a continuare progetti come il film su Caravaggio

Prima dell'udienza generale, Papa Francesco ha ricevuto in regalo una copia della “Vocazione di San Matteo” di Caravaggio, realizzata dalla Bottega umbra Tifernate, e portata da una delegazione di vertici di Sky e di Vatican Media che insieme hanno anche collaborato per la realizzazione del film: “Caravaggio, l'anima e il sangue”.


Benedetta Capelli – Città del Vaticano

Un dipinto molto amato da Papa Francesco è la “Vocazione di San Matteo” del Caravaggio che si trova nella chiesa di san Luigi dei Francesi, tappa preferita dell’allora cardinale Bergoglio nelle sue visite romane.

Stamani, a Casa Santa Marta, prima dell’udienza generale, Francesco ha ricevuto in regalo una copia del capolavoro di Merisi realizzato per l’occasione dalla Bottega Tifernate di Città di Castello, in provincia di Perugia, e donata dal suo fondatore Stefano Lazzari, ricevuto insieme ad una delegazione di vertici di Sky e di Vatican Media che insieme hanno lavorato nel film: “Caravaggio, l'anima e il sangue”... (continua)
martedì, maggio 29, 2018

L'attività del Papa fino ad agosto

La Sala Stampa della Santa Sede ha reso noto il calendario delle prossime visite pastorali, degli incontri e delle celebrazioni pontificie per i mesi estivi

Vaticannews - Secondo il calendario reso noto dalla Sala Stampa della Santa Sede, domenica prossima, 3 giugno Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo, Papa Francesco sarà ad Ostia alle ore 18.00 per la Santa Messa, la processione e la benedizione Eucaristica. Sarà il primo appuntamento del Pontefice per il mese di giugno.
A seguire, il 21 giugno, Francesco sarà in pellegrinaggio Ecumenico a Ginevra e il 28 dello stesso mese, nella Basilica Vaticana alle ore 16.00, presiederà il Concistoro Ordinario Pubblico per la creazione di nuovi cardinali... (continua)
lunedì, maggio 28, 2018

Papa ai medici cattolici: il malato non è una macchina da riparare

Ricevendo una delegazione della Fiamc, Federazione Internazionale delle Associazioni dei Medici Cattolici, Papa Francesco ha invitato ad essere testimoni di fraterna carità e compassione evangelica.

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

Vaticannews -Una testimonianza cristiana, un’opera che è una “forma peculiare di solidarietà umana”, un lavoro arricchito con lo spirito della fede. Papa Francesco declina così la professione di medico cattolico, ricevendo in Vaticano una delegazione della Fiamc, Federazione Internazionale delle Associazioni dei Medici Cattolici, in vista del 25.mo Congresso sul tema: “Sacralità della vita e professione medica dalla Humanae Vitae alla Laudato sì”, in programma a Zagabria dal 30 maggio al 2 giugno... (continua)
lunedì, maggio 21, 2018

Papa: la Chiesa è donna e madre, come Maria

Nell’odierna prima memoria della Beata Vergine Maria, Madre della Chiesa, il Pontefice celebra la Messa nella cappella della Casa Santa Marta e ricorda che la virtù peculiare di una mamma è la tenerezza

Barbara Castelli – Città del Vaticano

Vaticannews -“La Chiesa è femminile”, “è madre” e quando viene a mancare questo tratto identitario diviene “un’associazione di beneficienza o una squadra di calcio”; quando “è una Chiesa maschile”, tristemente diventa “una Chiesa di zitelli”, “incapaci di amore, incapaci di fecondità”. E’ la riflessione offerta da Papa Francesco durante la Messa celebrata nella cappella della Casa Santa Marta, nell’odierna memoria della Beata Vergine Maria, Madre della Chiesa. Tale memoria ricorre quest’anno per la prima volta, dopo la pubblicazione – il 3 marzo scorso – del decreto “Ecclesia Mater” della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. Per volontà dello stesso Pontefice, la ricorrenza si celebra il lunedì dopo Pentecoste, per “favorire la crescita del senso materno della Chiesa nei Pastori, nei religiosi e nei fedeli, come anche della genuina pietà mariana”... (continua)
venerdì, maggio 18, 2018

Papa Francesco da Santa Marta: "Il pastore si prepara alla croce, non perde il tempo nelle cordate ecclesiastiche"


Dalla cappella di Santa Marta, Papa Francesco spiega la parabola evangelica del buon Pastore, bacchettando quelle guide spirituali che più che pascolare il proprio gregge, ficcano il naso nelle "cordate ecclesiastiche".

di Dario Cataldo

“Amare, pascolare e prepararsi alla croce”, ma soprattutto non cadere nella tentazione di “mettere il naso nella vita degli altri”. Queste sono le parole che Papa Francesco pronuncia durante la celebrazione Eucaristica nella cappella della Casa Santa Marta. Il Sommo Pontefice spiega come il “seguimi” che Gesù rivolge ai suoi discepoli è indistinto e incondizionato... (continua)
martedì, maggio 15, 2018

Iraq, il Patriarca Sako ringrazia "Papa Francesco per il gesto della Lamborghini"


Grazie all'intermediazione di Aiuto alla Chiesa che Soffre, i proventi della vendita della Lamborghini donata al Santo Padre lo scorso Novembre saranno devoluti per per sostenere il piano di ricostruzione dei villaggi cristiani della Piana di Ninive in Iraq.

di Dario Cataldo

"Siamo molto grati per questo gesto tanto paterno compiuto da Papa Francesco. Il Pontefice è padre di tutta la Chiesa e pensa a tutti, soprattutto a coloro che come noi soffrono". Con queste parole, il patriarca caldeo di Babilonia Raphael Louis I Sako, esprime la propria gioia alla notizia che il numero unico della Lamborghini Huracan, donata a Papa Francesco dalla casa automobilistica lo scorso 15 novembre... (continua)
giovedì, maggio 10, 2018

Valdarno, Papa Francesco è atterrato a Loppiano


Dopo Nomadelfia, in provincia di Grosseto, comunità cattolica fondata nel dopoguerra da don Zeno Saltini, il Papa fa tappa a Loppiano, cittadella dei Focolari in Valdarno.

di Dario Cataldo

Continua la visita pastorale di Papa Francesco. Oggi è atterrato in elicottero alle 10 al campo sportivo di Loppiano, cittadella internazionale del Movimento dei Focolari. Al suo arrivo, il Santo Padre è stato accolto da mons. Mario Meini, vescovo di Fiesole, da Maria Voce, presidente del Movimento dei Focolari, e da don Jesús Morán, co-presidente del Movimento... (continua)
mercoledì, maggio 02, 2018

Papa: non si può aderire a Cristo ponendo condizioni

All’udienza generale, il Pontefice prosegue le riflessioni sul Battesimo, soffermandosi “sui riti centrali, che si svolgono presso il fonte battesimale”. Nei saluti in lingua polacca, chiede di pregare per il Medio Oriente e la Siria

Barbara Castelli – Città del Vaticano

Vaticannews - Per conformarsi davvero al Figlio di Dio, “occorre distaccarsi da certi legami”, “occorre tagliare dei ponti, lasciandoli alle spalle, per intraprendere la nuova Via che è Cristo”.
Nella catechesi dell'udienza generale, in piazza San Pietro, Papa Francesco si sofferma ancora sul significato del Battesimo, “sorgente di vita”
... (continua)
giovedì, aprile 26, 2018

Papa a Santa Marta: senza amore e servizio la Chiesa non va avanti

Nell’ omelia della messa a Casa Santa Marta, Papa Francesco ha ricordato che nell’ Ultima Cena Gesù con l’Eucaristia ci insegna l’amore, con la lavanda dei piedi ci insegna il servizio, e ci dice che un servo non è mai più grande di quello che lo invia, del padrone. Come i discepoli quella sera “lasciamoci guardare dal Signore” ("Noi siamo servi, non possiamo oltrepassare Gesù" - video)

Alessandro Di Bussolo – Città del Vaticano

Vaticannews -Gesù con l'Eucaristia ci insegna l’amore, con la lavanda dei piedi ci insegna il servizio, e ci dice che un servo non è mai più grande di quello che lo invia, del padrone.

Queste tre cose sono il fondamento della Chiesa. Così Papa Francesco nell’omelia della messa del mattino celebrata a Casa Santa Marta, commentando il Vangelo del giorno, nel quale Giovanni riporta le parole di Gesù dopo la lavanda dei piedi... (continua)
venerdì, aprile 20, 2018

“Il Papa mi ha detto di fare il possibile e l’impossibile per Alfie”

Lo rivela Mariella Enoc, presidente del Bambino Gesù, pronto ad accogliere il piccolo Evans per assisterlo. «Non ci si può arrendere di fronte al volere che la scienza continui i suoi percorsi».

Domenico Agasso jr, Città del Vaticano
Vaticaninsider - Ieri il padre del bimbo di Liverpool gravemente malato e al centro di un caso giuridico (ormai internazionale) è stato ricevuto da Francesco. Oggi Mariella Enoc, presidente dell’Ospedale del Papa, ha confermato tutta la disponibilità ad accogliere il piccolo per assisterlo fino alla fine, sottolineando che «non ci si può arrendere di fronte al volere che la scienza continui i suoi percorsi».

Il Pontefice «ieri mi ha fatto chiamare dalla Segreteria di Stato - dice a Vatican News - quindi ho parlato con il segretario di Stato e con il sostituto, con i quali mi sono tenuta in contatto anche per le due lettere che ho inviato... (continua)
venerdì, aprile 13, 2018

Il Papa: il confessore non deve inquisire o far vergognare chi si pente

Ai Missionari della Misericordia Francesco ricorda che «il figliol prodigo non è dovuto passare per la dogana». La Siria, la depressione e l’interrogativo sull’abbandono di Dio: «Il suo amore sconfigge ogni solitudine».

Iacopo Scaramuzzi, Città del Vaticano

Vatican Insider - Non c’è bisogno di «far provare vergogna» a chi sa di avere sbagliato, non è necessario «inquisire» là dove la grazia del Padre è già intervenuta perché «non è permesso violare lo spazio sacro di una persona nel suo relazionarsi con Dio». Papa Francesco riceve i Missionari della Misericordia e torna a spiegare il senso profondo del «sacramento della riconciliazione» (confessione), indicando l’esempio di due grandi confessori di Buenos Aires e di un cardinale del Vaticano («Parliamo tanto male della Curia romana, ma qui dentro ci sono dei santi»)... (continua)
mercoledì, aprile 11, 2018

Francesco all'udienza generale: il Battesimo ci immerge in Cristo

Piazza San Pietro particolarmente affollata oggi, con circa 22 mila fedeli ai quali Francesco ha parlato del Battesimo, inaugurando un nuovo ciclo di catechesi sui Sacramenti.

Vaticanews -Il Battesimo è il fondamento della vita cristiana, ha detto, raccomandando che ciascuno ricordi la data del suo.

Adriana Masotti - Citta del Vaticano.
“Siamo cristiani nella misura in cui lasciamo vivere Gesù Cristo in noi”, afferma Papa Francesco all’inizio della sua catechesi all’udienza generale del mercoledì in Piazza San Pietro. Ma, si domanda, qual è il principio, il fondamento della vita cristiana? E’ il Battesimo, ed è a questo Sacramento che Francesco dedica oggi la sua riflessione.
“E’ il primo dei Sacramenti - spiega - in quanto è la porta che permette a Cristo Signore di prendere dimora nella nostra persona” e a noi di immergerci “nella morte e risurrezione del Signore, affogando nel fonte battesimale l’uomo vecchio e facendo nascere l’uomo nuovo, ricreato in Gesù”.

C'è un prima e un dopo il Battesimo. E’ una nuova nascita, il Battesimo, una “rigenerazione” mediante lo Spirito Santo. Un evento dunque centrale nella vita di ogni cristiano e Francesco sollecita i fedeli:

Sono sicuro, sicurissimo che tutti noi ricordiamo la data della nostra nascita..... (continua)
lunedì, aprile 09, 2018

"Gaudete et exsultate", Papa: si diventa santi vivendo le Beatitudini

Non un "trattato" ma un invito a far risuonare nel mondo contemporaneo una vocazione universale, la chiamata a diventare santi. E' questo l'obiettivo dichiarato di Papa Francesco per l'Esortazione apostolica "Gaudete et exsultate", resa nota oggi. Ecco una nostra sintesi del documento.

Alessandro De Carolis - Città del Vaticano

Vaticanews - Si diventa santi vivendo le Beatitudini, la strada maestra perché “controcorrente” rispetto alla direzione del mondo. Si diventa santi tutti, perché la Chiesa ha sempre insegnato che è una chiamata universale e possibile a chiunque, lo dimostrano i molti santi “della porta accanto”.

La vita della santità è poi strettamente connessa alla vita della misericordia, “la chiave del cielo”.
Dunque, santo è chi sa commuoversi e muoversi per aiutare i miseri e sanare le miserie... (continua)
martedì, aprile 03, 2018

Dziwisz: San Giovanni Paolo II non smette di parlarci

Il cardinale arcivescovo di Cracovia, che fu Segretario particolare del Papa polacco, lo afferma nel 13° anniversario della morte di Wojtyla.

Vaticanews - San Giovanni Paolo II non cessa di parlarci, d’ispirarci, di guidarci e di darci coraggio, ha detto il cardinale Stanisław Dziwisz nel 13esimo anniversario della morte di Karol Wojtyla.

«Sono passati tredici anni dal trapasso di quel Santo Pastore che non cessa di parlarci, d’ispirarci, di guidarci e di darci coraggio», ha detto il cardinale Stanisław Dziwisz durante la solenne liturgia, officiata il 2 aprile nel Santuario di San Giovanni Paolo II a Cracovia
... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa