Visualizzazione post con etichetta Dario Cataldo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Dario Cataldo. Mostra tutti i post
lunedì, aprile 24, 2017

"Bibbia per ragazzi" e "Bibbia per ragazze", due ottime idee regalo

Curate illustrazioni, citazioni tratte da “La Sacra Bibbia” della Cei e domande stimolanti per ragazzi e ragazze, fanno di questi testi, due interessanti strumenti per avvicinare i più giovani al Cristianesimo.

Recensione di Dario Cataldo

Il testo della Bibbia è ricco e variegato, frutto della fusione di secoli di storia a supporto del Dio-uomo, Gesù Cristo. Sono tanti gli eroi e le eroine che popolano le pagine bibliche, campioni della fede che con il proprio esempio, nonostante le asperità della vita, testimoniano la presenza di Dio nel mondo. Nei due testi editi dalle Paoline, “Bibbia per Ragazzi” e “Bibbia per Ragazze”, con illustrazioni curate da Gustavo Mazali, l'attenzione è proprio concentrata sui personaggi del Vecchio e del Nuovo Testamento che nonostante il tempo trascorso hanno sempre qualcosa da insegnare... (continua)
giovedì, aprile 20, 2017

Esclusiva, Tubani (Acs-Italia): “La persecuzione religiosa ha una dinamica nota”

Massimiliano Tubani, Responsabile Ricerca e Pubbliche relazioni di ACS-Italia, fa un bilancio di una tra le più attive organizzazioni in difesa dei più deboli. Sul fenomeno delle spose bambine? “Una forma particolarmente odiosa di violenza”.


Intervista di Dario Cataldo

Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs) è un'associazione di Diritto Pontificio, che sostiene la Chiesa in ogni parte del mondo, laddove c'è dolore e diritti negati. Massimiliano Tubani, in esclusiva per Lpl News24, fa un bilancio di ciò che Acs ha fatto in 70 anni di storia e di quello che ancora c'è da fare in favore dei cristiani perseguitati. Particolare attenzione è riservata a donne e bambini, i quali subiscono atroci angherie in nome della violenza gratuita. "C’è chi si schiera e si impegna" e Acs è in trincea in difesa dei cristiani dimenticati dalla società... (continua)
venerdì, marzo 31, 2017

Esclusiva, Fra Daniele Natale, il prediletto da San Pio da Pietrelcina

In esclusiva per Lpl News24, P. Pio Capuano racconta la sua esperienza di vita con il prozio, fra Daniele Natale, il cappuccino laico tra i più stretti confidenti di San Pio da Pietrelcina.

Intervista di Dario Cataldo

In un'intervista concessa in esclusiva per Lpl News24, P. Pio Capuano, pronipote di fra Daniele Natale, analizza la figura del "riconquistatore di anime", con alle spalle la lunga amicizia con il Santo di Pietrelcina e un'esperienza di post mortem in Purgatorio in espiazione dei peccati. Come racconta il nipote: "Dopo la sua morte si presentò al cospetto di Dio, che lo condannò a tre ore di purgatorio (che non corrispondono alle nostre ore, ma sembrano un’eternità). In questa atroce sofferenza si rivolse al s. P. Pio e alla Madonna". Una storia affascinante per un uomo prossimo agli onori degli altari. Diamo il benvenuto a P. Pio Capuano... (continua)
martedì, marzo 28, 2017

Esclusivo, Paolo Brosio: "A Medjugorje, non c’è un Vescovo"

In esclusiva per Lpl News24, il giornalista accusa il Vescovo Peric di essere "venuto meno ai suoi doveri pastorali". Poi un appello: "Aiutatemi" a costruire il primo Pronto Soccorso in Bosnia Erzegovina.

Intervista di Dario Cataldo

Paolo Brosio, giornalista e scrittore racconta in esclusiva a LPL News24 qual è il suo punto di vista sulle dinamiche pastorali a Medjugorje. "Un gregge senza Pastore rischia di perdersi, perché le dichiarazioni contro Medjugorje, provocano diffidenza" afferma lo scrittore, il quale lamenta delle carenze da parte del Vescovo Ratko Peric. Diamo il benvenuto a Paolo Brosio... (continua)
giovedì, marzo 23, 2017

Immigrazione, la Cei lancia la campagna "Liberi di partire, liberi di restare"

La Conferenza episcopale italiana avvia una campagna sul tema dei migranti. La priorità: "Accogliere i migranti non è sufficiente, occorre un approccio culturale, politico e pastorale ampio". Speciale attenzione a "migranti minorenni e le loro famiglie, le vittime di tratta e le fasce più deboli".

di Dario Cataldo

Alla luce dei continui e intensi flussi migratori, la Cei lancia un'iniziativa che mira al sostegno dei migranti, attraverso un livello "culturale e pastorale generale dei fenomeni migratori". Le finalità? Il "finanziamento e realizzazione di progetti mirati e concreti". Questo è l'obiettivo del progetto "Liberi di partire, liberi di restare”... (continua)
giovedì, marzo 23, 2017

Cei, Mons. Galatino: serve "un approccio laico, non confessionale, attento a sviluppare un’antropologia integrale"

In un comunicato finale del Consiglio Episcopale Permanente, svoltosi a Roma dal 20 al 22 marzo, sotto la guida del card. Bagnasco, il Segretario Generale della Cei esprime "preoccupazione" e propone la ricetta per affrontare il disagio.

di Dario Cataldo

"I Vescovi si sono ritrovati nella preoccupazione per la deriva antropologica, che impregna la cultura del Continente". Con tale consapevolezza, il Segretario Generale della Cei, mons. Nunzio Galatino, fa una riflessione che "muova esperienza umana" per tradurla in soluzioni concrete: "Un approccio laico, non confessionale, attento a sviluppare un’antropologia integrale"... (continua)
mercoledì, marzo 22, 2017

"Supplemento d'indagine" per l'Ausiliare di Mons. Lorefice. Bloccata la nomina

Duro colpo per la Diocesi di Palermo, specie perché avvenuta il 10 febbraio scorso. Mons. Corrado Lorefice ne prende atto. Ad oggi, tutto bloccato.

di Dario Cataldo

Una notizia che lascia un alone di mistero su una vicenda ormai data per certa. Mons. Adriano Bernardini, nunzio apostolico in Italia, avrebbe chiesto all'Arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice, di bloccare l’ordinazione episcopale del vescovo ausiliare dell'arcidiocesi palermitana, il frate cappuccino Giovanni Salonia... (continua)
mercoledì, marzo 22, 2017

Attacco alla famiglia nel Botta e risposta tra Adinolfi e J-Ax

Lite mediatica a suon di battute e citazioni canore per Mario Adinolfi e il rapper J.Ax. "Per fare i soldi hai recitato la parte del trasgressivo" chiosa il giornalista. Ci ricorda Papa Francesco: "La famiglia si fonda sul matrimonio, atto libero e fedele di amore di un uomo e di una donna".

di Dario Cataldo

Una contesa figlia di un argomento tanto attuale quanto sterile. Attuale perché, dopo la legge che regolamenta le unioni civili, si è aperta una maglia che apre al far west familiare; sterile perché non offre spunti al dialogo. La famiglia tradizionale, intesa come nucleo fondativo tra un uomo e una donna, finalizzata alla procreazione è ancora una volta messa in discussione. Ecco perché Mario Adinolfi non ci sta e replica al Cantante milanese... (continua)
mercoledì, marzo 22, 2017

Papa Francesco: "Chiamare peccato il peccato, e non chiamatelo liberazione e progresso"

Udienza del mercoledì per Papa Francesco che cita San Giovanni Paolo II e invita a "tutelare l'acqua come bene di tutti". Infine un avvertimento: nella Chiesa non c’è “serie A” e “serie B”.

di Dario Cataldo

Un mercoledì da Francesco, come tanti da quattro anni ad oggi. L'occasione dell'udienza di metà settimana da una gremita Piazza San pietro è stato il pretesto per lanciare le frecce da un arco che non conosce sosta. Il calendario liturgico offre spunti di riflessione. Ecco perché sostiene il Papa: dobbiamo "imparate a chiamare bianco il bianco, e nero il nero, male il male, e bene il bene... (continua)
martedì, marzo 21, 2017

Esclusiva, parla il cugino di Leonardo Vitale: "Presenteremo la sua biografia a Mons. Lorefice per avviare il processo canonico"

In un'intervista esclusiva per Lpl News24, parla Francesco Paolo Vitale, cugino del "primo, vero e, forse, unico pentito della mafia". Per lui un'unica missione: far conoscere il cugino nella speranza della canonizzazione come martire di fede. "Se Leonardo, fosse stato interrogato da Falcone, non sarebbe stato dichiarato pazzo e non sarebbe stato rinchiuso nei manicomi giudiziari".

Intervista di Dario Cataldo

Dopo il pentimento, il calvario. Questo è il cammino di Leonardo Vitale, che all'epoca in cui non esistevano ancora i "pentiti della mafia" ha denunciato Cosa Nostra. Dopo l'arresto? Un gioco al rimbalzo tra carcere e manicomio, in cui conobbe anche la pratica dell'elettroshock. Tornato in libertà, il 2 Dicembre del 1984 è stato assassinato all'uscita dalla Chiesa dove con la madre si recava per la S. Messa. A distanza di anni, il cugino, cerca un riscatto che Leonardo Vitale si è guadagnato con il suo sangue. Diamo il benvenuto a Francesco Paolo Vitale... (continua)
martedì, marzo 21, 2017

Cei, card. Bagnasco: "Il pensiero unico continua a denigrare l’istituto familiare e a promuovere altri tipi di unione"

Nella prolusione in occasione della riunione del Consiglio Episcopale Permanente in programma a Roma dal 20 al 22 marzo 2017, tanti i temi di riflessione offerti dal Porporato. Famiglia, lavoro, bambino migranti e fine vita, gli argomenti più gettonati. Pensiero speciale a Papa Francesco: "Siamo una Chiesa che si sente costantemente accompagnata dal magistero del Santo Padre".

di Dario Cataldo

"Al Papa rinnoviamo, la nostra disponibilità e il nostro affetto". Con queste parole il Card. Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova e Presidente della CEI, tiene a ribadire quanto la linea di pensiero dell'Istituzione che presiede, sia conforme a quella di Papa Francesco. Piena solidarietà alle famiglie e ai bambini: "Non di rado accade, in alcuni Paesi europei, che, con motivazioni condivisibili... (continua)
lunedì, marzo 20, 2017

Papa Francesco in Egitto, ora è ufficiale. Pace e dialogo sono le priorità

A rendere pubblica la notizia è Greg Burke, il direttore della Sala Stampa Vaticana che conferma le date del 28 e 29 Aprile. Prove di disgelo dopo il grande freddo a seguito del discorso ratzingeriano di Ratisbona. Allerta per i cristiani coopti, nel mirino del terrorismo islamico.

di Dario Cataldo

L'invito rivolto a Papa Francesco per un breve viaggio in Egitto non è andato a vuoto. Il Sommo Pontefice non si è lasciato sfuggire l'occasione di portare un messaggio di pace laddove, la stessa è minata dal fondamentalismo islamico. A rischio i cristiani coopti, nel mirino di attacchi terroristici. L' invito è stato formalizzato dal presidente della Repubblica, Abdel Fattah al Sisi, dai vescovi cattolici, del Papa copto Tawadros II e dal Grande imam di al Azhar... (continua)
venerdì, marzo 17, 2017

Esclusivo, P. Cavalcoli si racconta: "Sono stato vittima dei misericordisti, aizzati dai gay"

In un'intervista esclusiva per Lpl News24, P. Giovanni Cavalcoli, spiega il perché di un accanimento mediatico nei suoi confronti, il suo punto di vista sul pontificato troppo "misericordista" di Papa Francesco e dei conflitti interni che la Chiesa "non riesce a sanare". Sul caso Collins? "Nell’episcopato c'è una specie di mafia".

Intervista di Dario Cataldo

Nato a Ravenna, classe 1941, filosofo, socio della Pontificia Accademia Teologica Romana, nell’Ordine Domenicano dal 1971, e ordinato sacerdote dal 1976; dal 2011 è docente emerito di Teologia Dogmatica presso la Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna e di Metafisica nello Studio Filosofico Domenicano di Bologna. Diamo il Benvenuto a P. Giovanni Cavalcoli, che in esclusiva si racconta per i nostri lettori... (continua)
giovedì, marzo 16, 2017

Papa Francesco: cosa proviamo "quando vediamo i bambini da soli che chiedono l’elemosina?"

Da Santa Marta, per la Messa mattutina, il Sommo Pontefice prende spunta dal Vangelo per fare una domanda scomoda. Poi il monito: "State attenti, stiamo attenti!".

di Dario Cataldo

La liturgia della Parola di oggi fornisce un assist a Papa Francesco. Utilizzando il gergo calcistico, potremmo dire che il Santo Padre ha calciato un rigore contro l'indifferenza e l'ostracismo dinanzi ai nuovi poveri, non per forza di cose di altra etnia. Disoccupati, uomini e donne che hanno perso il lavoro, che non riescono a pagare l'affitto o che non riescono a provvedere al sostentamento dei propri cari. "È normale questo?"... (continua)
giovedì, marzo 16, 2017

Diocesi Monreale, mons. Pennisi: no ai mafiosi come padrini di battesimo o di cresima

Duro attacco dell'arcivescovo della Diocesi siciliana che, con un decreto vieta a chi è mafioso o suo affine di ricoprire il ruolo di padrino o madrina durante il Sacramento del Battesimo o della Cresima.

di Dario Cataldo

L'antica consuetudine di scegliere i padrini o madrine che cooperino con i genitori o i cresimandi, alla piena adesione al cristianesimo, da oggi, nella Diocesi di Monreale è interdetta a tutti coloro "fanno parte della mafia o a essa aderiscono o pongono atti di convivenza". A stabilirlo è mons. Michele Pennisi, arcivescovo della Diocesi... (continua)
mercoledì, marzo 15, 2017

Parigi, Acs Francia: veglia di preghiera per i cristiani perseguitati

Nella Cattedrale di Notre-Dame, venerdì 24 Marzo si terra “La notte dei testimoni. Veglia di preghiera per i cristiani perseguitati”. Lo scopo? “Attirare la pubblica attenzione sulla dura realtà della persecuzione contro i cristiani".

di Dario Cataldo

Un segnale che amplifichi un grido di aiuto troppo spesso relegato al silenzio. Venerdì 24 marzo Aiuto alla Chiesa che soffre Francia,organizzerà una veglia di preghiera, il cui scopo è “attirare la pubblica attenzione sulla dura realtà della persecuzione contro i cristiani e per impedire che sulle loro storie cali la consueta indifferenza”... (continua)
martedì, marzo 14, 2017

Vespri anglicani in San Pietro. Una nuova era è cominciata?

In nome dell'ecumenismo, per la prima nella storia, ieri pomeriggio si sono celebrati i Vespri anglicani nella basilica di San Pietro in Vaticano. L'iniziativa si inserisce negli eventi per il 50° anniversario del dialogo tra la Chiesa Cattolica e quella anglicana.

di Dario Cataldo

Con un sermone aperto per l'inizio dei Vespri, l'arcivescovo Arthur Roche, segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, ha dichiarato: "San Gregorio Magno visse tutta la sua vita con la passione per l' evangelizzazione, tutto il suo lavoro era rivolto a portare la parola di Dio ovunque riuscisse ad arrivare... (continua)
martedì, marzo 14, 2017

Mons. Lorefice: no agli incontri con "sedicenti veggenti" nella diocesi

Monito dell'Arcivescovo metropolita di Palermo, il quale avvisa: nessun incontro con “sedicenti veggenti” se non approvato dal vescovo o dai vicari episcopali.

di Dario Cataldo

Concreto e diretto, mons. Corrado Lorefice ha chiarito la sua posizione su pseudo santoni o veggenti della prima - o ultima ora invitati in parrocchie o comunità cristiane. Con una disposizione rivolta a tutti, parroci e fedeli della diocesi palermitana, il Prelato dichiara: “Il moltiplicarsi di incontri di preghiera... (continua)
lunedì, marzo 13, 2017

Card. Montenegro su Papa Francesco: "Inquietante, continuamente ha una proposta nuova da farti”

L'Arcivescovo di Agrigento si unisce alle celebrazioni dei Quattro anni di Pontificato di Papa Francesco, facendo un bilancio e ricordando la visita a Lampedusa, emblema di una spinta missionaria che contraddistingue il suo mandato.

di Dario Cataldo

Agli auguri per un quadriennio ricco di colpi di scena, di stravolgimenti del protocollo e di viaggi nei punti più disparati del pianeta, si aggiunge quello del card. Francesco Montenegro, arcivescovo metropolita di Agrigento. Dichiara il porporato: "Un po’ alla volta sono venute fuori quelle qualità, quello stile, quelle modalità di cui alcuni argentini mi parlavano ... (continua)
domenica, marzo 12, 2017

Francesco, quattro anni da Papa

Gesti eclatanti dal forte tono mediatico; Porte Sante tra le periferie del mondo; documenti pontifici dal retrogusto incerto e aperture verso altre confessioni in nome della fratellanza tra popoli: questo è il condensato del quadriennio di un Papa che "viene dalla fine del mondo".

di Dario Cataldo

Era il 13 Marzo del 2013 quando il card. Jorge Mario Bergoglio, lasciava la sua amata Buenos Aires per il Vaticano, salendo sul trono di Pietro con il nome di Papa Francesco. Quattro anni sono passati e tante cose sono cambiate, a cominciare dalla presenza di un Papa emerito, quel Benedetto XVI che di tanto in tanto, torna di moda, per mettergli in bocca scomode parole... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa