Visualizzazione post con etichetta corruzione. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta corruzione. Mostra tutti i post
mercoledì, aprile 26, 2017

La mafia minaccia la giornalista di Repubblica, Federica Angeli

Ancora minacce, questa volta indirette, alla giornalista di Repubblica, Federica Angeli,autrice d'inchieste sulle infiltrazioni mafiose sul litorale di Ostia. 

Angeli minacciata più volte è già sotto scorta. Dopo aver incontrato il suo avvocato, l'auto del legale è stata incendiata, così come un episodio simile ha riguardato l'auto della sorella. La Federazione Nazionale della Stampa (Fnsi) ha chiesto un incontro al ministro Minniti per valutare la situazione non solo della collega di Repubblica, ma anche degli altri giornalisti minacciati.
Il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti:
«Spetterà agli inquirenti condurre ulteriori indagini, ma non vi è dubbio che siamo in presenza di avvertimenti da non sottovalutare, perché ripetuti e accompagnati da costanti minacce e insulti anche sui social network» ... (continua)
mercoledì, marzo 15, 2017

Scandalo Consip: perquisizioni in corso al Tribunale di Napoli

Sotto ispezione degli inquirenti, l'ufficio di un dirigente amministrativo

Perquisizioni al Palazzo di Giustizia di Napoli nell'inchiesta su appalti alle aziende dell'imprenditore Alfredo Romeo.
In particolare viene perquisito  l'ufficio del direttore generale per la gestione e la manutenzione del Palazzo di Giustizia di Napoli Emanuele Caldarera, per il quale i Pm ipotizzano il reato di corruzione in concorso con l'imprenditore napoletano Alfredo Romeo... (continua)
martedì, febbraio 14, 2017

L'ex presidente della Camera Fini, indagato in un'inchiesta di riciclaggio

Avviso di garanzia per l'ex presidente della Camera, che commenta: "Atto dovuto. Ho piena fiducia nell'operato della magistratura".

L'ex presidente della Camera e leader di An Gianfranco Fini è indagato per riciclaggio nell'ambito dell'inchiesta che ha portato la Guardia di Finanza a sequestrare beni per 5 milioni alla famiglia di Elisabetta Tulliani, compagna di Fini. L'avviso e il sequestro ai Tulliani seguono gli arresti di dicembre per Francesco Corallo, Rudolf Theodor, Anna Baetsen, Alessandro La Monica, Arturo Vespignani e Amedeo Laboccetta, per associazione a delinquere dedita a peculato, riciclaggio, evasione fiscale... (continua)
mercoledì, dicembre 28, 2016

Il ministro Lotti all'interrogatorio: "Respingo tutte le accuse"

Ieri a Roma davanti ai Pm per rispondere sul caso Consip: "Mai frequentato Luigi Marroni (ad Consip), l'ho visto solo due volte nell'ultimo anno".

Era ritornato a Roma in fretta e furia, il ministro dello Sport Luca Lotti, per "vederci chiaro" su un'indagine che in un primo tempo aveva provveduto a smentire. E' finita che i Pm lo hanno interrogato, ieri, per un'ora e mezza. Tempo durante il quale, il ministro avrebbe detto: "Non ho mai saputo nulla di indagini relative alla Consip e quindi è impossibile che possa aver rivelato circostanze su questa vicenda". Ribadendo: "Non ho mai frequentato Luigi Marroni (Amministratore delegato Consip), l’ho visto solamente due volte nell'ultimo anno"... (continua)
lunedì, dicembre 19, 2016

Milano, Sala in Procura. Ecco il groviglio italiano dell'Expo

Il legale, all'uscita non chiarisce se sarà infine interrogato. Per cosa è accusato? La ricostruzione.

Colloquio di una decina di minuti oggi a Palazzo di Giustizia a Milano tra l'avvocato Salvatore Scuto, legale del sindaco Giuseppe Sala, e i vertici della Procura milanese, il Procuratore generale Roberto Alfonso, e il Procuratore aggiunto Felice Isnardi. "E' stato un colloquio sereno e proficuo, come da prassi - ha commentato Scuto - abbiamo interloquito in via generale". Sala sarà interrogato? "Nei prossimi giorni - ha risposto - potremo soddisfare tutte le vostre curiosità"... (continua)
venerdì, dicembre 16, 2016

Milano, scandalo Expo: indagato il sindaco Sala

In qualità di ex ad di Expo, risulta indagato nell'inchiesta sulla 'Piastra dei servizi'. Dai magistrati viene contestata un'ipotesi di falso. Il sindaco si è autosospeso.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala è indagato dalla Procura generale milanese in qualità di ex ad ed ex commissario unico di Expo 2015 spa in un'indagine sulla gara d'appalto più rilevante dal punto di vista economico dell'Esposizione Universale. E ha subito deciso di autosospendersi dalla carica: "Determinazione - ha spiegato - che formalizzerò domani mattina nelle mani del Prefetto di Milano". All'ex numero uno di Expo, da quanto si è saputo, viene contestata un'ipotesi di falso... (continua)
venerdì, dicembre 16, 2016

Roma, arrestato per corruzione Raffaele Marra

Il fedelissimo di Virginia Raggi arrestato nella notte dai Carabinieri. E' l'attuale capo del personale del Campidoglio.

I Carabinieri, su richiesta della procura di Roma, hanno arrestato con l'accusa di corruzione Raffaele Marra, capo del personale del Campidoglio e braccio destro della sindaca Virginia Raggi. Secondo le indagini, è accusato di aver intascato una tangente quando lavorava all'Enasarco. Già un'inchiesta de L'Espresso aveva scoperto come Marra e sua moglie fossero riusciti a comprare a prezzi stracciati e sconti record case da privati e da enti come, appunto, la Fondazione Enasarco... (continua)
lunedì, novembre 28, 2016

Frode Rai sui gettoni d’oro: il ruolo di Tesoro e Banca Etruria

I premi dei concorsi indetti dalla Rai sono devoluti in gettoni d’oro, ma di un valore pare inferiore a quello che la società della televisione pubblica promette ai vincitori di trasmissioni anche molto popolari come Affari Tuoi. Si è scoperto che in alcuni casi i gettoni, forniti da Banca Etruria, erano infatti meno preziosi del previsto. La procura sta indagando su una presunta truffa da 20 milioni di euro.
 
di Daniele Chicca

WSI - La truffa è stata svelata da Report in un’inchiesta della scorsa primavera. La troupe della trasmissione torna a parlarne nella puntata di oggi, 28 novembre. Tutto è nato dalla lamentela di una signora, Maria Cristina Sparanide, che sostiene di aver ricevuto, dopo la vittoria in un concorso a premi nella trasmissione Red or Black condotta da Fabrizio Frizzi, un gettone stampato dalla Zecca meno puro di quello che la Rai aveva annunciato. A dispetto del contratto sottoscritto, in cui la Rai promette di distribuire oro con purezza del 99,9%, mancavano cinque grammi per chilo ... (continua)
mercoledì, ottobre 26, 2016

Corruzione, Grandi Opere e Terzo Valico: decine di arresti in tutta Italia

Maxi-operazione dei Carabinieri nei confronti di 21 persone collegate alle Grandi Opere. 14 Ordinanze di custodia cautelare per il Terzo Valico ferroviario Genova-Milano. Colpiti dirigenti Cociv e imprenditori, accusati anche di tentata estorsione.

Appalti truccati da Nord a Sud, dall'alta velocità alle autostrade, per decine di arresti in tutta Italia per, in due distinte inchieste sulle Grandi Opere e sul Terzo Valico ferroviario. Quattro le persone arrestate che legano le due operazioni rispettivamente di dei Carabinieri di Roma e quella della Guardia di Finanza di Genova. Le persone coinvolte sono almeno 21 in varie regioni, con accuse che vanno - a vario titolo - dalla corruzione alla tentata estorsione, fino all'associazione a delinquere... (continua)
mercoledì, ottobre 12, 2016

Whistleblowing, una legge per non lasciare solo chi denuncia

Arrivato in Senato il provvedimento per la tutela di chi segnala corruzione e illeciti. Ancora molte le lacune.

In inglese si chiamano whistleblower, letteralmente "soffiatori di fischietto". Da noi non c’è neppure una parola per definirli, senza scadere nell'idea della "spia", da isolare ed allontanare. Presto, però, potrebbe esserci una legge per proteggere quella porzione di cittadini che decidono di non rimanere in silenzio, di non coltivare l'omertà, ma di denunciare.... (continua)
venerdì, settembre 23, 2016

Papa decide adesione S.Sede a Convenzione Onu anti-corruzione

La Santa Sede, anche a nome e per conto dello Stato Vaticano, ha aderito alla Convenzione Onu contro la corruzione.

Radio Vaticana - Il 19 settembre scorso, presso la sede delle Nazioni Unite a New York, il cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, ha depositato lo strumento di adesione della Santa Sede alla Convenzione che, per la Santa Sede e il Vaticano, entrerà in vigore il prossimo 19 ottobre. Il servizio di Alessandro Gisotti:

Mons. Gallagher: Francesco chiede di sconfiggere la corruzione
In un articolo per l’Osservatore Romano, l’arcivescovo Paul Gallagher ricorda che Papa Francesco ha denunciato “la corruzione come una piaga della società e ha chiamato a combatterla attivamente” ... (continua)
giovedì, settembre 15, 2016

Brasile: Lula denunciato per corruzione e riciclaggio

Situazione sempre più difficile per l’ex-presidente del Brasile, Lula: già rinviato a giudizio a fine luglio per "tentata ostruzione" delle indagini, ieri è stato denunciato anche per corruzione e riciclaggio nell'ambito della Mani Pulite verde-oro.

Radio Vaticana - Annunciato intanto dall’attuale Capo di Stato Michel Temer un piano di privatizzazioni. Il servizio di Debora Donnini: ascolta

Essere il comandante massimo dello schema sui fondi neri della compagnia petrolifera Petrobras.
Questa la pesante accusa che ieri ha rivolto a Lula, il pubblico ministero federale, Deltan Dallagnol, capo della task-force di investigatori dell'inchiesta cosiddetta Autolavaggio ... (continua)
giovedì, settembre 01, 2016

Il Brasile dopo Dilma e una riflessione sul Sudamerica. Intervista a Marco D'Eramo

Con la fine del governo del Partito dei Lavoratori, il Brasile si affida da Temer del partito di centro, residuo della dittatura militare. Quali orizzonti, dunque, per il paese sudamericano? Possibile inserire la vicenda brasiliana all'interno del più vasto contesto continentale? Ne abbiamo parlato con il giornalista e scrittore Marco D'Eramo.

Intervista di Lorenzo Carchini


"Un governo al servizio del capitalismo feudale brasiliano". Con queste parole Marco D'Eramo, allievo del grande sociologo Bourdieu, firma storica de Il Manifesto, scrittore prolifico ed oggi impegnato con New Left Review e Micromega, ha descritto ai nostri microfoni il futuro che attende il Brasile con l'ascesa al potere di Michel Temer... (continua)
mercoledì, agosto 31, 2016

Brasile, destituita Dilma Rousseff. Le succederà Michel Temer

Voto disgiunto al Senato per il destino dell'ex Presidente. Votata la destituzione, mantenuta, invece, l'eleggibilità. Temer sarà il 37esimo presidente della Repubblica brasiliano.

Il Senato brasiliano ha votato la destituzione della presidente Dilma Rousseff con 61 voti a favore e 20 contrari. Non molto diversamente da come prevedevano i quotidiani locali, si conclude l'esperienza della prima presidente donna del Brasile, messa in stato d'accusa per aver falsificato i conti pubblici del 2014. Il voto è arrivato pochi minuti dopo le 13.36, ora locale, dopo due ore di discussione... (continua)
mercoledì, agosto 31, 2016

Brasile, si decide oggi il destino di Dilma Rousseff

La Presidente è sospesa da Maggio. Il Senato oggi deciderà sulla sua eventuale destituzione. Rousseff farà dichiarazioni alla stampa dopo la decisione, alle 13 locali (18 italiane).

Dilma Rousseff vive le sue ultime ore alla guida del Brasile. Salvo grosse sorprese,  al termine di un controverso procedimento giuridico-politico, i senatori voteranno oggi a Brasilia per la sua destituzione con l'accusa di aver truccato i conti pubblici. Rousseff ha previsto di fare una dichiarazione alla stampa verso le 13 locali (le 18 italiane) dopo il voto. Una decisione che, in ogni caso, rischia di portare ulteriore scompiglio del complesso quadro politico brasiliano... (continua)
mercoledì, agosto 31, 2016

Terremoto, Cantone apre l'inchiesta sugli appalti della scuola di Amatrice

Secondo il rapporto della Guardia di Finanza all'Anac ci sarebbero state "gravi irregolarità". La ditta sarebbe stata priva di certificato di validità. Il sindaco, invece, non avrebbe chiesto lavori di adeguamento antisismico.

All'indomani dei funerali delle vittime del sisma dello scorso 24 agosto celebrati ad Amatrice, non si ferma l'inchiesta sul crollo della scuola "Romolo Capranica". Sul tavolo di Raffaele Cantone, presidente dell'anticorruzione Anac, è arrivato il primo rapporto della Guardia di Finanza. Si tratta solo del primo passo di un'inchiesta che sarà lunga e complessa, considerato che molte delle carte andranno recuperate sotto le macerie... (continua)
sabato, agosto 27, 2016

Brasile: Lula accusato dalla polizia di corruzione, falso ideologico e riciclaggio per casa al mare

La polizia federale hanno indagato Lula, la moglie Marisa Leticia e altre tre persone, per corruzione, falso ideologico e riciclaggio. Le indagini riguardano l'inchiesta sulla proprietà di un attico sul litorale di San Paolo. La procura, ora, ha 90 giorni di tempo per decidere se procedere o meno.

Ancora problemi con la giustizia per l'ex presidente brasiliano, Luiz Inacio Lula da Silva. La polizia federale lo ha indagato, assieme alla moglie Marisa Leticia, per corruzione, falso ideologico e riciclaggio in merito all'inchiesta sulla proprietà di un attico di lusso a Guaruja', sul litorale di San Paolo. La notizia giunge mentre in Brasile è in corso la fase finale del processo politico di impeachment aperto dal Senato contro la presidente sospesa Dilma Rousseff... (continua)
mercoledì, luglio 06, 2016

Milano, i tentacoli di Cosa Nostra sull'Expo: 11 arresti e confische

Operazione della guardia di finanza. Le società legate alle cosche mafiose avrebbero anche ottenuto lavori per la costruzione di alcuni padiglioni, tra cui quello francese. Commissariata la Nolostand, controllata dall'Ente fieristico. Per il gip un sistema mafioso favorito dalla connivenza di amministratori e imprese locali.

Un giro d'appalti da quasi 20 milioni di euro dal 2013 ad oggi, il tutto in un atmosfera di connivenza generale. La mafia al Nord fa affari d'oro e prospera. Stavolta si parla di associazione a delinquere finalizzata a favorire gli interessi di Cosa Nostra a Milano, con una rete di affari con l'ente Fiera ed i lavori di Expo. Un'operazione "importante", perché non riguardante le infiltrazioni della 'Ndrangheta, bensì della mafia siciliana... (continua)
martedì, luglio 05, 2016

Roma. Nella rete di tangenti, come ti assumo il fratello di Alfano alle poste

Svelata l'intercettazione in cui il faccendiere Raffaele Pizza, arrestato ieri nell'operazione "Labirinto", cita il Ministro dell'Interno e l'assunzione del congiunto. Spunta anche un incontro con Berlusconi, la nomina di un generale dei Servizi e le lamentele di Marotta (Area Popolare) in uscita dal CSM: "il potere là è immenso".

di Lorenzo Carchini

Così potente da poter fare favori anche al ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Raffaele Pizza era l'uomo delle relazioni "ad altissimo livello" capace di truccare una gara d'appalto o di mettere una buona parola per l'assunzione di un parente. A confermare questa fama lo stesso faccendiere, parlando a Davide Tedesco, collaboratore del Viminale... (continua)
lunedì, luglio 04, 2016

Roma, maxi-operazione anticorruzione: 24 arresti. Indagato anche un parlamentare

Tra i reati contestati anche l'associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale. Al centro della vicenda, tra imprenditoria e politica, il faccendiere Raffaele Pizza, finito in manette tra gli altri assieme a due impiegati delle Agenzie delle entrate.

Un fitto groviglio di tangenti tra politici, funzionari e imprenditori per spartirsi gli appalti dei ministeri. Questo lo scenario che emerge dall'operazione denominata "Labirinto", della procura guidata da Giuseppe Pignatone e dalla Guardia di Finanza. Scattati all'alba di stamani 24 ordini di custodia cautelare, centinaia di perquisizioni delle Fiamme Gialle, con un'operazione estesa a molte città italiane ma che ha il suo epicentro nella capitale... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa