Visualizzazione post con etichetta cronache dall'italia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cronache dall'italia. Mostra tutti i post
lunedì, giugno 18, 2018

Costruzione del nuovo stadio di Roma, il Comune verifica procedure. La dichiazione di Croppi, ex assessore

L'assessore all'Urbanistica di Roma, Montuori, riguardo all' inchiesta sullo stadio della Roma

"Abbiamo deciso di riverificare alcuni passaggi nodali perché i cittadini hanno diritto a risposte su quanto sta succedendo", dice l'assessore all'Urbanistica di Roma, Montuori, riguardo all' inchiesta sullo stadio della Roma. "In questo momento nessuna parte della procedura sembra minimamente toccata da problemi", dice Montuori. Quindi, "se risulterà corretta, come crediamo,potrà andare avanti" e "lo stadio ci sarà". Precisa inoltre di non aver mai detto che "l'indagine sembrerebbe costruita", come invece gli è stato attribuito... (continua)
lunedì, giugno 18, 2018

Salvini annuncia: ora faremo un censimento sui Rom

Salvini: una ricognizione sui rom in Italia". Irregolari andranno espulsi, italiani andranno tenuti..."

"Finalmente l'italia è ascoltata in Europa e finalmente tutti dicono che l' Italia non può rimanere sola e bisogna controllare le frontiere. Bene".
Così il ministro dell'Interno Salvini. "Al ministero mi sto facendo preparare un dossier sulla questione Rom","perchè dopo Maroni non si è fatto più nulla"... (continua)
venerdì, giugno 15, 2018

Stadio Roma, Malagò a Pm: interrogatemi

Procura di Roma: Il presidente del Coni Giovanni Malagò è fra i destinatari delle “utilità” dispensate dal costruttore Luca Parnasi nel tentativo di oliare la macchina per la realizzazione dello stadio dell’As Roma.

"Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha appreso stamane dalla lettura di alcuni quotidiani di essere indagato nell'ambito di un procedimento penale": in una dichiarazione il Coni ufficializza la posizione di Malagò nell'ambito dell'inchiesta sullo stadio della Roma. Il Coni precisa che il n.1 del Comitato Olimpico "ha subito dato incarico al suo legale, avvocato Carlo Longari, di chiedere alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Roma di essere interrogato quanto prima per chiarire la sua posizione
... (continua)
martedì, maggio 29, 2018

Savona: “Germania impedisce che l’euro sia come il dollaro”

"Ho subito un grave torto dalla massima istituzione del Paese sulla base di un paradossale processo alle intenzioni di voler uscire dall’euro e non a quelle che professo e che ho ripetuto nel mio Comunicato, criticato dalla maggior parte dei media senza neanche illustrarne i contenuti”.

di Mariangela Tessa

WSI - Cosí Paolo Savona, l’economista intorno al quale si è consumata la rottura tra le Lega- M5s e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in una lettera in cui risponde al capo dello Stato, che due giorni fa ha posto il veto sul suo nome.

Insieme alla solidarietà – continua la lettera – espressa da chi mi conosce e non distorce il mio pensiero, una particolare consolazione mi è venuta da Jean Paul Fitoussi sul Mattino di Napoli e da Wolfgang Münchau sul Financial Times. Il primo, con cui ho da decenni civili discussioni sul tema, afferma correttamente che non avrei mai messo in discussione l’euro, ma avrei chiesto all’Unione Europea di dare risposte alle esigenze di cambiamento che provengono dall’interno di tutti i paesi-membri;... (continua)
lunedì, maggio 28, 2018

Caos governo, Savona: “Strappo istituzionale? Mi dispiace”

“Mi dispiace”. Il professor Paolo Savona, divenuto simbolo della battaglia fra Lega-M5s e Quirinale, non vuole ancora esporsi mediaticamente, nonostante la sua nomina al ministero dell’Economia sia definitivamente tramontata domenica scorsa. Raggiunto dai microfoni del Corriere della Sera, l’economista sardo cerca di svicolare, manifestando il dispiacere per un conflitto istituzionale dai contorni quantomeno controversi.

di Alberto Battaglia

WSI - Luigi Di Maio e Matteo Salvini, nelle ultime ore, non hanno risparmiato attacchi diretti al Capo dello Stato, reo di aver forzato la mano sulla scelta del ministro dell’Economia, chiamando in causa la protezione dei risparmiatori italiani minacciati dalla possibile uscita dall’euro. Savona, al contrario, resta ai margini del conflitto politico-istituzionale, dicendosi dispiaciuto e, citando Sant’Agostino, per rivendicare il suo no comment:... (continua)
martedì, maggio 15, 2018

Arte per la libertà, il festival della creatività per i diritti umani

Per il secondo anno successivo, da aprile a settembre i territori del Polesine e del Delta del Po diventano la scenografia ideale di un nuovo importante evento culturale, Arte per la Libertà.

Amnesty - Promosso dall’Associazione Culturale Voci per la Libertà quale significativa evoluzione dei vent’anni di esperienza maturata nell’organizzazione dei festival “Voci per la LibertàUna Canzone per Amnesty” e “DeltArte – il Delta della creatività”, il festival è un intenso viaggio nell’arte giovanile a favore dei diritti umani
... (continua)
venerdì, maggio 11, 2018

L’Ispra ha trovato 259 pesticidi nelle acque italiane

Legambiente: «La contaminazione del 67% dei punti monitorati nelle acque superficiali e di un terzo di quelle sotterrane conferma che la strada è ancora lunga».

Greenreport - L’Istituto superiore per la ricerca e la protezione ambientale (Ispra) ha presentato oggi il Rapporto nazionale pesticidi nelle acque, che presenta i risultati del monitoraggio – rivolto alle acque superficiali come a quelle sotterranee – svolto negli anni 2015-2016, sulla base dei dati provenienti dalle Regioni e dalle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente.
Nel complesso, salgono a 400 i pesticidi ricercati e arrivano a 259 quelli trovati nelle acque italiane, anche se la situazione è differente tra regione e regione ed «è indispensabile incrementare il monitoraggio riguardo a nuove sostanze indicate dalle linee guida dell’Ispra». In generale, sono 35.353 i campioni di acque superficiali e sotterranee analizzate in Italia nel biennio 2015-2016, per un totale di quasi 2 milioni di misure analitiche e – appunto – 259 sostanze rilevate... (continua)
mercoledì, maggio 09, 2018

Anniversario della morte di Moro: Mattarella ricorda Moro in via Caetani

Si è svolta al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la cerimonia di celebrazione del Giorno della Memoria dedicato alla vittime del terrorismo.

Dopo l'esecuzione degli Inni nazionale ed europeo da parte del Coro del Teatro dell'Opera di Roma che successivamente ha eseguito il brano "Lacrimosa" dal Requiem di Mozart, sono intervenuti il giornalista e scrittore Ezio Mauro e gli studenti Michela Bivacqua e Filippo Ursillo.

Il Presidente Mattarella, coadiuvato dalla Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha proceduto alla consegna dei premi ai vincitori della quarta edizione del Concorso Nazionale "Tracce di Memoria", all'Istituto comprensivo "Monteleone-Pascoli di Taurianova (RC) per il video "Strada facendo vedrai - Giustizia e legalità", alla Scuola secondaria di I grado "Alfredo Panzini" I.C. 4 di Bologna per il progetto multimediale "Piantiamo la memoria" e all'Istituto Istruzione Superiore "Leon Battista Alberti di Roma per il video "New Generation Memory"
... (continua)
lunedì, maggio 07, 2018

Mare e approdi, 16 nuove "bandiere blu"

Le migliori spiagge turistiche in Italia

Sedici nuove spiagge entrano e 4 escono dalla classifica Fee (Foundation for Environmental Education) che assegna bandiere blu ai Comuni rivieraschi e agli approdi turistici italiani. Fuori lista le spiagge di Anzio (Lazio), Gabicce Mare (Marche), Termoli (Molise) e Pozzallo (Sicilia) e fra gli approdi, quello ligure di Marina di Loano. Le bandiere blu sono assegnate dal 1987 a spiagge e approdi, giudicati rispettivamente per qualità delle acque di balneazione e pulizia in prossimità dei porti, secondo oltre 20 parametri... (continua)
lunedì, maggio 07, 2018

Morte di Olmi. Card. Ravasi: nei suoi film il "costo della Redenzione"

Secondo il cardinale Gianfranco Ravasi, amico personale di Olmi, il suo cinema esprimeva il cristianesimo della crocifissione. (ascolta l'intervista al Card. Ravasi)

Fabio Colagrande - Città del Vaticano

VaticanNews - “Il tema della ricerca, la fede considerata come inquietudine, e quello dell’incarnazione del cristianesimo, visto come religione dei poveri, degli ultimi”.
Sono questi, secondo il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, i due tratti più evidenti della cinematografia di Ermanno Olmi, il regista, sceneggiatore e scrittore bergamasco, morto oggi ad Asiago all’età di 86 anni. Secondo Ravasi - che di Olmi è stato ammiratore fin dalle prime opere e poi amico - è proprio in uno dei suoi film meno riusciti, ‘Camminacammina’, dedicato ai Magi, che il regista italiano ha espresso esplicitamente la cifra della sua poetica: la ricerca, il pellegrinaggio nell’assoluto”. “L’altro volto – continua il porporato – era quello di un cristianesimo incarnato, e quindi degli ultimi. Un cristianesimo scandito in particolare dalla sofferenza, dalla povertà e da un’aspirazione che sale dalla terra verso il Cielo”... (continua)
giovedì, maggio 03, 2018

Germania: i robot non distruggono il lavoro, anzi, lo creano

I robot porteranno ad estinguersi alcuni tipi di lavoro e faranno diminuire l’occupazione. 

di Livia Liberatore

WSI - Sulle conseguenze che porterà alla società l’intelligenza artificiale si sono susseguiti diversi studi, con pareri spesso discordanti. Fra chi esalta le possibilità offerte dai robot e chi si ritrae spaventato di fronte alla sola possibilità, arriva uno studio condotto dal Centro per la ricerca economica europea (Zew) di Mannheim, in Germania, e commissionato dal Ministero per l’istruzione e la ricerca tedesco a portare un po’ di chiarezza.
Nelle aziende tedesche che hanno abbracciato l’industria 4.0 dal 2011 al 2016 l’occupazione è cresciuta dello 0,2% all’anno. Gli investimenti in tecnologia hanno prodotto alla fine un saldo positivo dell’occupazione dell’1% nel periodo in esame. Significa che nel complesso, fra tagli e nuove assunzioni si è registrato un aumento dei posti di lavoro fra il 2011 e il 2016... (continua)
venerdì, aprile 27, 2018

Pensioni: senza la riforma Fornero debito schizzerebbe al 200% del Pil

MoVimento 5 Stelle e Lega Nord, che potrebbero riavvicinarsi e formare insieme una maggioranza di governo, sono due dei partiti che vorrebbero rivedere la riforma Fornero, ma senza le riforme del sistema delle pensioni varate dal 2014 in poi, il debito pubblico avrebbe raggiunto il livello di pericolo del 150% in rapporto al PIL.

di Daniele Chicca

WSI - Questo soltanto sul breve, perché poi alla lunga il debito pubblico sarebbe schizzato al 200% del Pil negli anni in cui andrà in pensione la generazione dei baby boomer, ossia nel periodo compreso tra il 2030 e il 2040.

Sono le considerazioni fatte dal governo nel Def “tendenziale” presentato ieri con le quali l’esecutivo uscente di fatto lancia un allarme sulle pensioni e un avvertimento a chi gli succederà a Palazzo Chigi... (continua)
lunedì, aprile 23, 2018

La trattativa c’è stata

La trattativa c’è stata. E ha spianato la strada a Forza Italia che quando si presentò nel 1994 vinse.

Liberazione - Sono stati anni drammatici per il nostro Paese. Delegittimati i magistrati, delegittimati i collaboratori di giustizia, delegittimata l’informazione indipendente. Pochi magistrati e pochi giornalisti hanno tenuto il punto in questi anni terribili.

Quelli che hanno resistito sono stati isolati dai palazzi, hanno pagato caro il prezzo della solitudine ma hanno resistito e alla fine hanno vinto... (continua)
venerdì, aprile 20, 2018

Svolta nel processo sulla trattativa Stato-mafia, condannati ex vertici dei Ros

Condannati Mori, De Donno, Dell'Utri e Bagarella. Assolto Mancino, contestato

La Corte d'Assise di Palermo si è pronunciata nel processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. Condannati a pene comprese tra 8 e 28 anni di carcere gli ex vertici del Ros Mori, Subranni e De Donno, l'ex senatore di FI Dell'Utri, Massimo Ciancimino e i boss Bagarella e Cinà. E' stato invece assolto l'ex ministro democristiano Nicola Mancino, accusato di falsa testimionianza.

Mancino: "Ho avuto sempre fiducia che a Palermo ci fosse un giudice". Di Matteo: "Sentenza storica"... (continua)
martedì, aprile 17, 2018

Lotta alla mafia, confiscati beni ad un imprenditore colluso

Confiscato definitivamente il patrimonio di Giuseppe Rocco Rechichi, già direttore operativo della Multiservizi e già condannato per associazione mafiosa con la cosca Tegano di Reggio Calabria.

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria nell'operazione "Astrea" ha confiscato definitivamente il patrimonio di Giuseppe Rocco Rechichi, noto imprenditore reggino ritenuto appartenente alla 'ndrangheta, alla cosca dei Tegano. Il valore stimato è in 50 milioni di euro. L'imprenditore è accusato, insieme ad altre 11 persone,di trasferimento fraudolento di valori, aggravato dal metodo mafioso per aver posto in essere fittizie intestazioni di beni e aziende, giungendo a infiltrazioni e condizionamenti gestionali di società... (continua)
lunedì, aprile 16, 2018

Era ormeggiato a Napoli il sottomarino nucleare Usa che attaccò in Siria

Il Sindaco De Magistris non era stato informato della presenza del sommergibile nucleare americano al porto di Napoli.

Il sottomarino nucleare John Warner, una delle unità che hanno partecipato all'attacco in Siria, era in rada a Napoli a fine marzo. Lo si è saputo dal sindaco De Magistris che ha inviato una nota alla capitaneria di porto. Ricordando che il porto di Napoli è area denuclearizzata, De Magistris evidenzia "la volontà di interdire l'attracco e la sosta di qualsiasi natante a propulsione nucleare o che contenga armamenti nucleari" e il non gradimento al transito di queste navi nelle acque della città... (continua)
lunedì, aprile 16, 2018

Sette sataniche: boom di violenze rituali

Ogni giorno il numero verde anti sette della Comunità Giovanni XXIII riceve quindici telefonate di vittime, oltre 5mila l’anno. Storie di bambini abusati: come Luca, violentato anche dai nonni.

di Andrea Malaguti

Vaticainsider -Questa storia comincia molte volte per non finire mai, perché è costruita su un orrore che va avanti da secoli e si fonda sugli istinti più feroci e bassi degli esseri umani. È una storia che si ripete quotidianamente e sconvolge le vite di intere famiglie, segnando per sempre l’esistenza di bambini con un’età compresa tra i quattro e i dodici anni.

A volte anche più piccoli. Bambini abusati sessualmente da pedofili che, nell’85% dei casi, vivono in famiglia. Bambini sfruttati e fotografati per il mercato nero di internet.

Bambini utilizzati come marionette sacrificali nelle notti delle messe nere e dei riti satanici. Riti che la coscienza popolare tende a negare, che la giustizia fatica a perseguire e a condannare, che un esercito internazionale di Orchi vorrebbe normalizzare
... (continua)
giovedì, aprile 12, 2018

Al fianco di Paolo Borrometi, “a schiena dritta”

Libera Informazione è con Libera al fianco del coraggioso collega e amico fraterno Paolo Borrometi, in questo momento difficile in cui è stato disvelato il progetto d’attentato alla sua vita.

Liberainformazione - Siamo grati alle forze dell’ordine e alla magistratura di avere fatto saltare il piano omicida e ci auguriamo che presto mandanti ed esecutori siano individuati e messi in condizione di non nuocere.

Purtroppo questo è solo l’ultimo in ordine di tempo degli episodi di minacce e violenze nei confronti di giornalisti e testate, impegnati a raccontare quotidianamente la presenza delle mafie sui nostri territori... (continua)
martedì, aprile 10, 2018

Lotta a pedofilia. Don Di Noto: contrastare questa piaga è un mandato evangelico

Si terrà il prossimo 6 maggio la XXII Giornata bambini vittime contro la pedofilia. “Impegno senza sosta” è il tema dell’evento che si concluderà con il raduno in Piazza San Pietro. (ascolta l'intervista a Don Di Noto)

Salvatore Tropea – Città del Vaticano

Vaticaninsider -Una giornata per denunciare una piaga che coinvolge milioni di bambini in tutto il mondo e che “impegna tutti senza sosta, giorno dopo giorno”. È questo il fulcro essenziale della Giornata ideata 22 anni fa da don Fortunato Di Noto, il fondatore di Meter, la onlus in prima linea nel contrasto alla pedofilia e agli abusi sui bambini.

Un impegno quotidiano
Il senso di questa iniziativa è “un appello e una sensibilizzazione contro ogni forma di abuso, maltrattamento, violenza, pedofilia e pedopornografia” come afferma a Vatican News don Di Noto. Ovviamente, precisa il parroco siciliano, l’impegno “non si ferma a una sola giornata perché come diceva Paolo VI stare dalla parte dei bambini non è una moda transitoria ma un impegno evangelico... (continua)
martedì, aprile 10, 2018

Terremoto, paura da questa mattina in provincia di Macerata

Maceratese, scossa magnitudo 4.7

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.7 è stata registrata alle 5:11 con epicentro a 2 km da Muccia, in provincia di Macerata, ed ipocentro a 9 km di profondità. Lo riporta l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Oltre che nelle Marche, la scossa è stata chiaramente avvertita anche in Umbria.

Non ci sono stati feriti ma la popolazione, già provata dal precedente terremoto avvenuto nel 2016, è spaventata... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa