Visualizzazione post con etichetta cronache dall'italia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cronache dall'italia. Mostra tutti i post
mercoledì, maggio 09, 2018

Anniversario della morte di Moro: Mattarella ricorda Moro in via Caetani

Si è svolta al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la cerimonia di celebrazione del Giorno della Memoria dedicato alla vittime del terrorismo.

Dopo l'esecuzione degli Inni nazionale ed europeo da parte del Coro del Teatro dell'Opera di Roma che successivamente ha eseguito il brano "Lacrimosa" dal Requiem di Mozart, sono intervenuti il giornalista e scrittore Ezio Mauro e gli studenti Michela Bivacqua e Filippo Ursillo.

Il Presidente Mattarella, coadiuvato dalla Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha proceduto alla consegna dei premi ai vincitori della quarta edizione del Concorso Nazionale "Tracce di Memoria", all'Istituto comprensivo "Monteleone-Pascoli di Taurianova (RC) per il video "Strada facendo vedrai - Giustizia e legalità", alla Scuola secondaria di I grado "Alfredo Panzini" I.C. 4 di Bologna per il progetto multimediale "Piantiamo la memoria" e all'Istituto Istruzione Superiore "Leon Battista Alberti di Roma per il video "New Generation Memory"
... (continua)
lunedì, maggio 07, 2018

Mare e approdi, 16 nuove "bandiere blu"

Le migliori spiagge turistiche in Italia

Sedici nuove spiagge entrano e 4 escono dalla classifica Fee (Foundation for Environmental Education) che assegna bandiere blu ai Comuni rivieraschi e agli approdi turistici italiani. Fuori lista le spiagge di Anzio (Lazio), Gabicce Mare (Marche), Termoli (Molise) e Pozzallo (Sicilia) e fra gli approdi, quello ligure di Marina di Loano. Le bandiere blu sono assegnate dal 1987 a spiagge e approdi, giudicati rispettivamente per qualità delle acque di balneazione e pulizia in prossimità dei porti, secondo oltre 20 parametri... (continua)
lunedì, maggio 07, 2018

Morte di Olmi. Card. Ravasi: nei suoi film il "costo della Redenzione"

Secondo il cardinale Gianfranco Ravasi, amico personale di Olmi, il suo cinema esprimeva il cristianesimo della crocifissione. (ascolta l'intervista al Card. Ravasi)

Fabio Colagrande - Città del Vaticano

VaticanNews - “Il tema della ricerca, la fede considerata come inquietudine, e quello dell’incarnazione del cristianesimo, visto come religione dei poveri, degli ultimi”.
Sono questi, secondo il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, i due tratti più evidenti della cinematografia di Ermanno Olmi, il regista, sceneggiatore e scrittore bergamasco, morto oggi ad Asiago all’età di 86 anni. Secondo Ravasi - che di Olmi è stato ammiratore fin dalle prime opere e poi amico - è proprio in uno dei suoi film meno riusciti, ‘Camminacammina’, dedicato ai Magi, che il regista italiano ha espresso esplicitamente la cifra della sua poetica: la ricerca, il pellegrinaggio nell’assoluto”. “L’altro volto – continua il porporato – era quello di un cristianesimo incarnato, e quindi degli ultimi. Un cristianesimo scandito in particolare dalla sofferenza, dalla povertà e da un’aspirazione che sale dalla terra verso il Cielo”... (continua)
giovedì, maggio 03, 2018

Germania: i robot non distruggono il lavoro, anzi, lo creano

I robot porteranno ad estinguersi alcuni tipi di lavoro e faranno diminuire l’occupazione. 

di Livia Liberatore

WSI - Sulle conseguenze che porterà alla società l’intelligenza artificiale si sono susseguiti diversi studi, con pareri spesso discordanti. Fra chi esalta le possibilità offerte dai robot e chi si ritrae spaventato di fronte alla sola possibilità, arriva uno studio condotto dal Centro per la ricerca economica europea (Zew) di Mannheim, in Germania, e commissionato dal Ministero per l’istruzione e la ricerca tedesco a portare un po’ di chiarezza.
Nelle aziende tedesche che hanno abbracciato l’industria 4.0 dal 2011 al 2016 l’occupazione è cresciuta dello 0,2% all’anno. Gli investimenti in tecnologia hanno prodotto alla fine un saldo positivo dell’occupazione dell’1% nel periodo in esame. Significa che nel complesso, fra tagli e nuove assunzioni si è registrato un aumento dei posti di lavoro fra il 2011 e il 2016... (continua)
venerdì, aprile 27, 2018

Pensioni: senza la riforma Fornero debito schizzerebbe al 200% del Pil

MoVimento 5 Stelle e Lega Nord, che potrebbero riavvicinarsi e formare insieme una maggioranza di governo, sono due dei partiti che vorrebbero rivedere la riforma Fornero, ma senza le riforme del sistema delle pensioni varate dal 2014 in poi, il debito pubblico avrebbe raggiunto il livello di pericolo del 150% in rapporto al PIL.

di Daniele Chicca

WSI - Questo soltanto sul breve, perché poi alla lunga il debito pubblico sarebbe schizzato al 200% del Pil negli anni in cui andrà in pensione la generazione dei baby boomer, ossia nel periodo compreso tra il 2030 e il 2040.

Sono le considerazioni fatte dal governo nel Def “tendenziale” presentato ieri con le quali l’esecutivo uscente di fatto lancia un allarme sulle pensioni e un avvertimento a chi gli succederà a Palazzo Chigi... (continua)
lunedì, aprile 23, 2018

La trattativa c’è stata

La trattativa c’è stata. E ha spianato la strada a Forza Italia che quando si presentò nel 1994 vinse.

Liberazione - Sono stati anni drammatici per il nostro Paese. Delegittimati i magistrati, delegittimati i collaboratori di giustizia, delegittimata l’informazione indipendente. Pochi magistrati e pochi giornalisti hanno tenuto il punto in questi anni terribili.

Quelli che hanno resistito sono stati isolati dai palazzi, hanno pagato caro il prezzo della solitudine ma hanno resistito e alla fine hanno vinto... (continua)
venerdì, aprile 20, 2018

Svolta nel processo sulla trattativa Stato-mafia, condannati ex vertici dei Ros

Condannati Mori, De Donno, Dell'Utri e Bagarella. Assolto Mancino, contestato

La Corte d'Assise di Palermo si è pronunciata nel processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. Condannati a pene comprese tra 8 e 28 anni di carcere gli ex vertici del Ros Mori, Subranni e De Donno, l'ex senatore di FI Dell'Utri, Massimo Ciancimino e i boss Bagarella e Cinà. E' stato invece assolto l'ex ministro democristiano Nicola Mancino, accusato di falsa testimionianza.

Mancino: "Ho avuto sempre fiducia che a Palermo ci fosse un giudice". Di Matteo: "Sentenza storica"... (continua)
martedì, aprile 17, 2018

Lotta alla mafia, confiscati beni ad un imprenditore colluso

Confiscato definitivamente il patrimonio di Giuseppe Rocco Rechichi, già direttore operativo della Multiservizi e già condannato per associazione mafiosa con la cosca Tegano di Reggio Calabria.

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria nell'operazione "Astrea" ha confiscato definitivamente il patrimonio di Giuseppe Rocco Rechichi, noto imprenditore reggino ritenuto appartenente alla 'ndrangheta, alla cosca dei Tegano. Il valore stimato è in 50 milioni di euro. L'imprenditore è accusato, insieme ad altre 11 persone,di trasferimento fraudolento di valori, aggravato dal metodo mafioso per aver posto in essere fittizie intestazioni di beni e aziende, giungendo a infiltrazioni e condizionamenti gestionali di società... (continua)
lunedì, aprile 16, 2018

Era ormeggiato a Napoli il sottomarino nucleare Usa che attaccò in Siria

Il Sindaco De Magistris non era stato informato della presenza del sommergibile nucleare americano al porto di Napoli.

Il sottomarino nucleare John Warner, una delle unità che hanno partecipato all'attacco in Siria, era in rada a Napoli a fine marzo. Lo si è saputo dal sindaco De Magistris che ha inviato una nota alla capitaneria di porto. Ricordando che il porto di Napoli è area denuclearizzata, De Magistris evidenzia "la volontà di interdire l'attracco e la sosta di qualsiasi natante a propulsione nucleare o che contenga armamenti nucleari" e il non gradimento al transito di queste navi nelle acque della città... (continua)
lunedì, aprile 16, 2018

Sette sataniche: boom di violenze rituali

Ogni giorno il numero verde anti sette della Comunità Giovanni XXIII riceve quindici telefonate di vittime, oltre 5mila l’anno. Storie di bambini abusati: come Luca, violentato anche dai nonni.

di Andrea Malaguti

Vaticainsider -Questa storia comincia molte volte per non finire mai, perché è costruita su un orrore che va avanti da secoli e si fonda sugli istinti più feroci e bassi degli esseri umani. È una storia che si ripete quotidianamente e sconvolge le vite di intere famiglie, segnando per sempre l’esistenza di bambini con un’età compresa tra i quattro e i dodici anni.

A volte anche più piccoli. Bambini abusati sessualmente da pedofili che, nell’85% dei casi, vivono in famiglia. Bambini sfruttati e fotografati per il mercato nero di internet.

Bambini utilizzati come marionette sacrificali nelle notti delle messe nere e dei riti satanici. Riti che la coscienza popolare tende a negare, che la giustizia fatica a perseguire e a condannare, che un esercito internazionale di Orchi vorrebbe normalizzare
... (continua)
giovedì, aprile 12, 2018

Al fianco di Paolo Borrometi, “a schiena dritta”

Libera Informazione è con Libera al fianco del coraggioso collega e amico fraterno Paolo Borrometi, in questo momento difficile in cui è stato disvelato il progetto d’attentato alla sua vita.

Liberainformazione - Siamo grati alle forze dell’ordine e alla magistratura di avere fatto saltare il piano omicida e ci auguriamo che presto mandanti ed esecutori siano individuati e messi in condizione di non nuocere.

Purtroppo questo è solo l’ultimo in ordine di tempo degli episodi di minacce e violenze nei confronti di giornalisti e testate, impegnati a raccontare quotidianamente la presenza delle mafie sui nostri territori... (continua)
martedì, aprile 10, 2018

Lotta a pedofilia. Don Di Noto: contrastare questa piaga è un mandato evangelico

Si terrà il prossimo 6 maggio la XXII Giornata bambini vittime contro la pedofilia. “Impegno senza sosta” è il tema dell’evento che si concluderà con il raduno in Piazza San Pietro. (ascolta l'intervista a Don Di Noto)

Salvatore Tropea – Città del Vaticano

Vaticaninsider -Una giornata per denunciare una piaga che coinvolge milioni di bambini in tutto il mondo e che “impegna tutti senza sosta, giorno dopo giorno”. È questo il fulcro essenziale della Giornata ideata 22 anni fa da don Fortunato Di Noto, il fondatore di Meter, la onlus in prima linea nel contrasto alla pedofilia e agli abusi sui bambini.

Un impegno quotidiano
Il senso di questa iniziativa è “un appello e una sensibilizzazione contro ogni forma di abuso, maltrattamento, violenza, pedofilia e pedopornografia” come afferma a Vatican News don Di Noto. Ovviamente, precisa il parroco siciliano, l’impegno “non si ferma a una sola giornata perché come diceva Paolo VI stare dalla parte dei bambini non è una moda transitoria ma un impegno evangelico... (continua)
martedì, aprile 10, 2018

Terremoto, paura da questa mattina in provincia di Macerata

Maceratese, scossa magnitudo 4.7

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.7 è stata registrata alle 5:11 con epicentro a 2 km da Muccia, in provincia di Macerata, ed ipocentro a 9 km di profondità. Lo riporta l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Oltre che nelle Marche, la scossa è stata chiaramente avvertita anche in Umbria.

Non ci sono stati feriti ma la popolazione, già provata dal precedente terremoto avvenuto nel 2016, è spaventata... (continua)
martedì, aprile 10, 2018

Ecco Giuseppe Pelle, il boss dei bunker e dei voti

“Giuseppe Pelle è la sintesi migliore delle caratteristiche relazionali poste in essere dalla ‘ndrangheta con esponenti delle istituzioni di questa città, di questa provincia, di questa regione, di questo Paese. Un rapporto subdolo che emerge in tutta la sua pericolosità…”.

Liberainformazione - Così Gaetano Paci, procuratore di Reggio Calabria ha sintetizzato il ruolo di Peppe “Gambazza”, vero padrino della ‘ndrangheta e, per così dire, un figlio d’arte. Pelle ha ispirato e istruito molti dei capi più giovani, anche quelli alla guida di altre potenti famiglie della provincia di Reggio Calabria.

I poliziotti della squadra mobile di Reggio e del Servizio Centrale Operativo della polizia che l’hanno scovato in quel casolare immerso nella boscaglia. Per catturarlo ci hanno messa tanta determinazione e pazienza, ed è paradossale che lo abbiano trovato in un rifugio, diciamo così, da latitanti vecchio stile.

Lui che ha trasformato in una “scienza” la capacità di costruire covi, bunker, ricavati nelle profondità dei terreni, nelle campagne ai piedi dell’Aspromonte, o sotto i capannoni, in anonime abitazioni, spesso volutamente lasciate a metà, o al contrario tra gruppi di case abitate. Proprio lui, uno che dell’imprendibilità aveva fatto una religione, sia per necessità legate all’esercizio del potere, del comando sulla sua cosca, ma anche, in qualche modo, su molte altre della costa Jonica, di cui a lungo era stato una sorta di capo dei capi... (continua)
venerdì, aprile 06, 2018

Rupert Everett all’anteprima nazionale di "The happy prince"

"The happy prince", l’ultimo ritratto di Oscar Wilde, di e con Rupert Everett. Torino, Cinema Massimo di Torino.

Rupert Everett sarà a Torino il 10 aprile alle 21.00 al Cinema Massimo per l’anteprima nazionale del film THE HAPPY PRINCE - L’ultimo ritratto di Oscar Wilde, di cui è interprete e regista, promossa dal 33° Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions (Torino, 20/24 aprile 2018). La pellicola prodotta da Palomar e distribuita da Vision Distribution sarà nelle sale italiane dal 12 aprile 2018.

Il regista e attore britannico sarà protagonista di un dibattito dopo la proiezione.

La serata sarà introdotta dal saluto di Rupert Everett... (continua)
venerdì, aprile 06, 2018

In una scuola di Palermo, pugno al volto al professore ipovedente

Grave episodio di aggressione contro un insegnante disabile a Palermo: 25 giorni di prognosi, uno zigomo rotto ed emorragia cerebrale.

Ricoverato per emorragia cerebrale. Un docente di 50 anni, ipovedente, è stato picchiato e ferito gravemente dal padre di una studentessa a Palermo. Il fatto è accaduto ieri. Secondo quanto ricostruito, un'alunna di terza media dell'istituto comprensivo Abba Alighieri all'uscita di scuola ha raccontato al padre che il professore l'aveva rimproverata. Il genitore ha quindi sferrato un pugno al volto al prof, al quale in ospedale è stata riscontrata un'emorragia cerebrale. Questa mattina i medici hanno sciolto la prognosi. Sono in corso indagini di polizia... (continua)
venerdì, aprile 06, 2018

Nono anniversario del terremoto in Abruzzo. Nel 2009 la visita di Papa Benedetto XVI

E' il 28 aprile del 2009: Papa Benedetto XVI si reca in Abruzzo per incontrare le popolazioni di questa terra, duramente colpita il 6 aprile del 2009, da un devastante terremoto che ha causato la morte di 309 persone. (guarda qui il video - Papa Benedetto XVI visita la popolazione terremotata)

Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano

Vaticanews - “Noi siamo la memoria che abbiamo e la responsabilità che ci assumiamo. Senza memoria non esistiamo”. È con questa frase dello scrittore Josè Saramago che il Comune dell'Aquila intende ricordare il nono anniversario del sisma che il 6 aprile del 2009 alle 3.32 ha devastato l’Abruzzo provocando la morte di 309 persone. L’Aquila è oggi un immenso cantiere con gru disseminate in tutto il centro storico
... (continua)
giovedì, aprile 05, 2018

La Free Lance Int. Press aderisce alla campagna contro l'uso indiscriminato dei pesticidi

La Free lance International Press appoggia la campagna di denunzia del prof. Giuseppe Altieri contro i pesticidi e le istituzioni che ne appoggiano la diffusione con grave danno per la nostra salute.

FLip News - Per chi fosse intenzionato ad aderirvi basta inviare una mail di adesione con nome e cognome alla seguente mail: altieri@agernova.it

Richiesta di adesione al seguente documento:

Glifosate: Campi di sterminio chimico, spesso sovvenzionati con i soldi delle nostre tasse (tutti fuorilegge).


Girano su internet pubblicità illegittime di un prodotto che dovrebbe essere vietato, sia perché probabile cancerogeno che per gli obblighi di agricoltura integrata vigenti in tutta Europa.

Norme che vengono allegramente falsificate, per un disastro ambientale e sanitario che va avanti da 40 anni...

Fermiamo questo Scempio Criminale ?!!!... (continua)
mercoledì, aprile 04, 2018

Nuovo Governo: al via le consultazioni al Quirinale

Questa mattina si è ufficialmente aperta la prima giornata di consultazioni, al Quirinale, per la formazione del nuovo governo dopo le elezioni del 4 marzo. 

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sta ricevendo nello Studio alla Vetrata Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato della Repubblica.

"Questa mattina sono stato ricevuto al Quirinale per le consultazioni dal Presidente della Repubblica con cui ho avuto un incontro particolarmente cordiale", ha scritto su Facebook il presidente della Camera Roberto Fico... (continua)
mercoledì, aprile 04, 2018

Pizzolungo, dove la mafia viene contrastata

A 33 anni dalla strage mafiosa che fece scempio di Barbara Rizzo e dei suoi due gemellini Salvatore e Giuseppe Asta, la strada da percorrere è quella indicata dalla rete del “Non ti scordar di me”.

di Rino Giacalone

Liberainformazione - C’è una autobomba che continua ad esplodere e ad uccidere. È quella che il 2 aprile del 1985 fece scempio delle vite di Barbara Rizzo e dei suoi due figlioletti di sei anni, i gemellini Salvatore e Giuseppe Asta.

Quell’auto imbottita di tritolo era destinata al sostituto procuratore Carlo Palermo, da appena 40 giorni a Trapani, e alla sua scorta, le vittime di quell’eccidio mafioso morirono facendo da scudo a quel magistrato e agli agenti.
Ma quel “botto” lo si continua a sentire ogni qualvolta c’è chi dinanzi al potere di Cosa nostra e di tutte le mafie si gira dall’altra parte
... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa