Visualizzazione post con etichetta politica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta politica. Mostra tutti i post
giovedì, giugno 28, 2018

Russia e Usa alla resa dei conti: cresce attesa per vertice Putin-Trump

Cresce l’attesa per il vertice tra i leader di Usa e Russia. Mosca e Washington stanno preparando l’incontro tra il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il segretario di Stato americano Mike Pompeo, che potrebbe essere tenuto nelle prossime due settimane e farà chiaramente da apripista al vertice tra il presidente statunitense Donald Trump e il presidente russo Vladimir Putin.

di Redazione Wall Street Italia

WSI - Dopo che è stato comunicato il luogo, Helsinki, capitale della Finlandia, e la data (16 luglio), presto verrà annunciata anche l’agenda dell’evento storico. Trump, che in campagna elettorale ha difeso le posizioni della Russia, deve ancora fare fronte alle indagini sul Russiagate sul possibile coinvolgimento degli uomini del Cremlino nelle elezioni presidenziali del 2016 e quindi il suo summit con l’omologo russo verrà monitorato attentamente da analisti e politici.

Il vertice assume un’importanza maggiore anche per via dell’importanza del ruolo che Russia e Usa hanno negli equilibri geopolitici mondiali, ma secondo gli esperti alla fine potrebbe non essere altro che un evento di pubbliche relazioni da parte dei due leader ‘populisti’... (continua)
mercoledì, giugno 27, 2018

Cosa ne pensano le Ong italiane e maltesi dell’attuale situazione relativa ai soccorsi in mare

«Gli obblighi relativi alla salvaguardia dei diritti umani e all’assistenza umanitaria dovrebbero prevalere sempre su ogni considerazione di natura politica»

GreenReport - Pur accogliendo con soddisfazione i recenti sviluppi in relazione all’avvenuto sbarco delle persone a bordo della nave cargo Alexander Maersk e la notizia dell’attuale coordinamento tra i governi italiano, maltese, francese e spagnolo, chiediamo che tutte le parti coinvolte permettano lo sbarco immediato delle oltre 230 persone soccorse in mare, tra cui bambini, minori non accompagnati e altri individui vulnerabili, che si trovano a bordo della nave da soccorso Lifeline. Pur comprendendo il bisogno di chiarire le responsabilità legali relative alla situazione, vogliamo sottolineare come la protezione della vita e della dignità umana debbano, in casi come questi, rimanere la priorità principale... (continua)
mercoledì, giugno 27, 2018

La carezza inaudita del presidente al Papa

Il messaggio del gesto inedito compiuto da Macron

Andrea Tornielli, Città del Vaticano

Vatican Insider -È stato un gesto inatteso, inedito, e per certi versi inaudito, se si pensa che a compierlo è stato non un Capo di Stato qualsiasi ma il Presidente della Repubblica di Francia, la culla della «laicité», la patria della Rivoluzione.

Emmanuel Macron, che pochi giorni fa aveva redarguito duramente un ragazzo che si era rivolto a lui chiamandolo con il diminutivo di «Manu» invece di usare «Signor presidente», al termine dell’udienza con Francesco, rompendo ogni protocollo, ha appoggiato la sua mano sinistra sulla spalla destra del Pontefice, quindi l’ha accarezzato e l’ha baciato sulla guancia. Un commiato da amici di una vita, anche se ad agire così è stato un Capo dell’Eliseo che si trovava per la prima volta faccia a faccia con il Vescovo di Roma. Macron ama manifestare il suo affetto in modo «tattile», spiegano gli osservatori di cose francesi, ma ieri in Vaticano ha davvero spiazzato tutti... (continua)
venerdì, giugno 22, 2018

Dazi: distensione Usa-Cina, ma è un’altra la “guerra commerciale da temere”

Se l’appetito per il rischio è tornato oggi sui mercati non lo si deve soltanto ai dati macro più positivi del previsto pubblicati in alcune delle economie più robuste dell’area euro.

di Daniele Chicca

WSI - La principale ragione, dicono gli analisti e investitori, è da ricercare nelle indiscrezioni secondo cui alcuni funzionari Usa sarebbero pronti ad avviare di nuovo i colloqui con la Cina prima che i dazi di Donald Trump entrino in vigore il prossimo mese. Quelle del presidente Usa sui nuovi dazi su alimentari e altri prodotto importati dalla Cina in molti casi restano ancora bloccate allo stadio delle minacce a parole, e non è detto che la guerra commerciale a tutto campo si concretizzi. A preoccupare dovrebbero essere piuttosto le dispute con altri partner commerciali come Ue e Canada... (continua)
giovedì, giugno 21, 2018

Salvini vuole maxi-condono: “chiudere cartelle sotto i 100 mila euro”

“Dodicimila evasori totali sconosciuti al fisco e grandi evasori che hanno rubato una media di due milioni di euro a testa. Onore alla Guardia di Finanza che li ha scovati, ora tocca al governo semplificare il sistema fiscale, ridurre le tasse e, da subito, chiudere tutte le cartelle esattoriali di Equitalia per cifre inferiori ai 100 mila euro, per liberare milioni di italiani incolpevoli ostaggi e farli tornare a lavorare, sorridere e pagare le tasse”.

di Mariangela Tessa

WSI - Cosí il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ieri presente alla cerimonia del 244mo anniversario della Guardia di Finanza, complice l’annuncio delle Fiamme Gialle di avere recuperato 2,3 miliardi da mille grandi evasori, ha preso la balla al balzo per lanciare due precisi messaggi. Il primo è che la vera colpa dell’evasione fiscale ricade su pochi grandi contribuenti. Il secondo è che bisogna condonare le cartelle di tutti quei cittadini che hanno un debito con il fisco per cifre inferiori ai 100 mila euro... (continua)
giovedì, giugno 21, 2018

Gli Usa abbandonano il Consiglio Onu dei diritti umani: “Trump mostra il suo disprezzo per diritti e libertà fondamentali"

Gli Stati Uniti si sono ritirati dal Consiglio dei diritti umani dell’Onu.

Amnesty - Lo ha annunciato l’ambasciatrice americana all’Onu, Nikki Haley: “Questo passo non è un ritiro dal nostro impegno sul fronte dei diritti umani. Assumiamo questa iniziativa perché il nostro impegno su questo fronte non ci consente di restare parte di un organismo ipocrita che deride i diritti umani“.
“Ancora una volta il presidente Trump mostra il suo completo disprezzo per i diritti e le libertà fondamentali che il suo paese pretende di sostenere”, ha dichiarato Salil Shetty, segretario generale di Amnesty International commentando l’annuncio... (continua)
lunedì, giugno 18, 2018

Salvini annuncia: ora faremo un censimento sui Rom

Salvini: una ricognizione sui rom in Italia". Irregolari andranno espulsi, italiani andranno tenuti..."

"Finalmente l'italia è ascoltata in Europa e finalmente tutti dicono che l' Italia non può rimanere sola e bisogna controllare le frontiere. Bene".
Così il ministro dell'Interno Salvini. "Al ministero mi sto facendo preparare un dossier sulla questione Rom","perchè dopo Maroni non si è fatto più nulla"... (continua)
martedì, maggio 29, 2018

Savona: “Germania impedisce che l’euro sia come il dollaro”

"Ho subito un grave torto dalla massima istituzione del Paese sulla base di un paradossale processo alle intenzioni di voler uscire dall’euro e non a quelle che professo e che ho ripetuto nel mio Comunicato, criticato dalla maggior parte dei media senza neanche illustrarne i contenuti”.

di Mariangela Tessa

WSI - Cosí Paolo Savona, l’economista intorno al quale si è consumata la rottura tra le Lega- M5s e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in una lettera in cui risponde al capo dello Stato, che due giorni fa ha posto il veto sul suo nome.

Insieme alla solidarietà – continua la lettera – espressa da chi mi conosce e non distorce il mio pensiero, una particolare consolazione mi è venuta da Jean Paul Fitoussi sul Mattino di Napoli e da Wolfgang Münchau sul Financial Times. Il primo, con cui ho da decenni civili discussioni sul tema, afferma correttamente che non avrei mai messo in discussione l’euro, ma avrei chiesto all’Unione Europea di dare risposte alle esigenze di cambiamento che provengono dall’interno di tutti i paesi-membri;... (continua)
lunedì, maggio 28, 2018

Caos governo, Savona: “Strappo istituzionale? Mi dispiace”

“Mi dispiace”. Il professor Paolo Savona, divenuto simbolo della battaglia fra Lega-M5s e Quirinale, non vuole ancora esporsi mediaticamente, nonostante la sua nomina al ministero dell’Economia sia definitivamente tramontata domenica scorsa. Raggiunto dai microfoni del Corriere della Sera, l’economista sardo cerca di svicolare, manifestando il dispiacere per un conflitto istituzionale dai contorni quantomeno controversi.

di Alberto Battaglia

WSI - Luigi Di Maio e Matteo Salvini, nelle ultime ore, non hanno risparmiato attacchi diretti al Capo dello Stato, reo di aver forzato la mano sulla scelta del ministro dell’Economia, chiamando in causa la protezione dei risparmiatori italiani minacciati dalla possibile uscita dall’euro. Savona, al contrario, resta ai margini del conflitto politico-istituzionale, dicendosi dispiaciuto e, citando Sant’Agostino, per rivendicare il suo no comment:... (continua)
venerdì, aprile 27, 2018

Pensioni: senza la riforma Fornero debito schizzerebbe al 200% del Pil

MoVimento 5 Stelle e Lega Nord, che potrebbero riavvicinarsi e formare insieme una maggioranza di governo, sono due dei partiti che vorrebbero rivedere la riforma Fornero, ma senza le riforme del sistema delle pensioni varate dal 2014 in poi, il debito pubblico avrebbe raggiunto il livello di pericolo del 150% in rapporto al PIL.

di Daniele Chicca

WSI - Questo soltanto sul breve, perché poi alla lunga il debito pubblico sarebbe schizzato al 200% del Pil negli anni in cui andrà in pensione la generazione dei baby boomer, ossia nel periodo compreso tra il 2030 e il 2040.

Sono le considerazioni fatte dal governo nel Def “tendenziale” presentato ieri con le quali l’esecutivo uscente di fatto lancia un allarme sulle pensioni e un avvertimento a chi gli succederà a Palazzo Chigi... (continua)
martedì, aprile 10, 2018

L'ex presidente dell'Urss, Gorbaciov: la crisi Usa-Russia come la crisi a Cuba

E' preoccupato l'ex Presidente Gorbaciov riguardo alla tensione crescente tra le due super potenze mondiali ed affida alla stampa il suo appello alla ragionevolezza.

E' necessario che Vladimir Putin e Donald Trump si incontrino al più presto per evitare una sorta di "crisi cubana" del 21esimo secolo. E' l'appello lanciato dall'ex presidente della ex Urss, Gorbaciov, riferendosi alla crisi degli anni 60 per i missili russi a Cuba. Secondo Gorbaciov, si devono "accelerare" i preparativi di un summit Putin-Trump, così da abbassare la tensione". "Spero non si arrivi alla crisi cubana nei rapporti fra Russia e Usa ma l'angoscia è enorme", ha sottolineato... (continua)
mercoledì, aprile 04, 2018

Nuovo Governo: al via le consultazioni al Quirinale

Questa mattina si è ufficialmente aperta la prima giornata di consultazioni, al Quirinale, per la formazione del nuovo governo dopo le elezioni del 4 marzo. 

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sta ricevendo nello Studio alla Vetrata Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato della Repubblica.

"Questa mattina sono stato ricevuto al Quirinale per le consultazioni dal Presidente della Repubblica con cui ho avuto un incontro particolarmente cordiale", ha scritto su Facebook il presidente della Camera Roberto Fico... (continua)
martedì, aprile 03, 2018

Politica: Di Maio apre a Lega o Pd, ma mai con FI

Proposta per un "contratto" da sottoscrivere o con la Lega o con il Pd.

Alla vigilia delle Consultazioni al Quirinale, si fa strada la proposta del M5S: apertura a Lega o Pd per la formazione del governo, ma no a qualunque alleanza con Forza Italia. Luigi Di Maio, registrando la trasmissione di martedì su La 7, ha lanciato la proposta di un contratto da sottoscrivere o con la Lega o con il Pd. No categorico a FI, come partito che bloccherebbe ogni tentativo di riforma del sistema. Rilancio di un governo guidato da Di Maio, come espressione della volontà popolare... (continua)
martedì, marzo 27, 2018

Ex spia russa Skripal, Nato: 140 russi espulsi da 25 Paesi

Pesante ritorsione diplomatica contro la Russia

Il segretario Nato Stoltenberg ritirerà l'accreditamento di 7 membri del personale della missione russa. Lo ha annunciato lo stesso Stoltenberg, in risposta all'avvelenamento dell'ex spia russa Skripal e della figlia a Salisbury, il primo caso di impiego di gas chimici in territorio Nato. Sarà negato l'accreditamento ad altri 3 membri della missione a Bruxelles. "Mosca ha sottostimato la risposta degli alleati: un'azione coordinata e ampia con l'espulsione di 140 funzionari russi da parte di 25 Paesi", ha aggiunto... (continua)
lunedì, marzo 26, 2018

La premier britannica Theresa May: risposta di tutti alla minaccia russa

La premier May torna a denunciare "gli atti di aggressione" attribuiti "al regime di Putin".

La ritorsione diplomatica collettiva alla Russia, concordata dal Consiglio Ue e condivisa da altri alleati occidentali in seguito al caso Skripal, "è una risposta alla minaccia" che Mosca pone "alla sicurezza di tutti noi, non solo un segno di solidarietà" a Londra. Così la premier May alla Camera dei Comuni, presentando come un successo diplomatico le espulsioni decise da "18 Paesi, fra cui 15 dell'Ue" e tornando a denunciare "gli atti di aggressione" attribuiti "al regime di Putin"... (continua)
martedì, febbraio 27, 2018

I Media statunitensi: Trump pronto per l'annuncio della ricandidatura nel 2020

Una notizia che fa discutere negli Usa, data la ormai dilagante impopolatità del presidente Usa.

Secondo media americani, il presidente Donald Trump è pronto ad annunciare che correrà per la sua rielezione nel 2020. La notizia non sembra essere affatto una fake news. Secondo le stesse fonti, avrebbe anche scelto Brad Parscale come "guru" digitale per guidare la sua campagna.
La notizia appare piuttosto inaspettata in quanto lo stesso Trump si è reso conto che più della metà degli americani critica le sue scelte di politica interna ed estera... (continua)
venerdì, febbraio 23, 2018

Pisa, disordini e scontri anti-Salvini

Comizio di Salvini a Pisa, scontri tra contestatori e forze dell'Ordine.

Manifestanti dell'area antagonista e dei centri sociali manifestano in centro a Pisa contro il leader della Lega Salvini, in città per un comizio. La polizia ha fatto una prima carica di alleggerimento per respingere i manifestanti troppo vicini al comizio di Salvini. Poi il corteo ha tentato di nuovo il contatto con i leghisti da una strada laterale. Pietre,bastoni e bottiglie sono state lanciate contro la polizia. Ci sarebbero feriti e contusi. Sei i giovani presi in consegna dalle forze dell'ordine... (continua)
venerdì, febbraio 23, 2018

Elezioni, sondaggi clandestini: “vietate anche le simulazioni”

L’Agcom richiama all’ordine sui sondaggi clandestini, quelli pubblicati dopo la data del blackout elettorale, che in questa tornata elettorale è caduta il 16 febbraio, quindici giorni prima delle elezioni del 4 marzo.

di Livia Liberatore

WSI -Secondo la nuova comunicazione dell’Agcom sono vietate le “simulazioni” che fanno riferimento ad altre gare come le corse di cavalli o elezioni papali o a competizioni di fantasia, per diffondere sondaggi sulle forze politiche.

Questo tipo di pubblicazioni ha cominciato a diffondersi dal 2006 e siti come YouTrend e RightNation hanno spesso usato le simulazioni per diffondere i sondaggi nel periodo di divieto.

Nei casi precedenti, gli autori del sondaggio mascherato, cioè le società che lo avevano realizzato, erano quasi sempre facilmente individuabili e questo permetteva, a chi aveva accesso a queste informazioni, di risalire alla correttezza del loro contenuto... (continua)
mercoledì, gennaio 17, 2018

Milazzo (FI) risponde a Di Maio (M5S): “In Sicilia avete raggiunto il 26,7%. Gli consiglio un bravo professionista per chiarirsi le idee”.

Le precisazioni del Capogruppo di Forza Italia all’Ars, fanno seguito a quelle del Candidato Premier, per il quale in Sicilia nella scorsa tornata elettorale, il M5S avrebbe raggiunto il 35%.

di Redazione

“In riferimento alle dichiarazioni che l’on. Luigi Di Maio ha rilasciato al Corriere della Sera, vorrei fare dei chiarimenti - giusto per evitargli ulteriori brutte figure, visto che a suo dire è la persona più indicata a presiedere il Consiglio dei Ministri. Il Movimento di cui fa parte, nella competizione concernente le Regionali in Sicilia ha conseguito il 26,7% e non il 35%”... (continua)
giovedì, gennaio 11, 2018

L’ombra del Russia-gate sulle elezioni italiane, l’allarme Usa

C’è il rischio concreto di interferenze della Russia nelle prossime elezioni italiane.

di Mariangela Tessa

WSI -È quanto mette in evidenza un rapporto commissionato dal senatore americano Democratico Benjamin L. Cardin che si basa su fonti aperte e articoli di giornale ed è intitolato “L’assalto asimmetrico di Putin alla democrazia in Russia e in Europa: implicazioni per la sicurezza nazionale Usa”... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa