Visualizzazione post con etichetta religione e testimonianze. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta religione e testimonianze. Mostra tutti i post
martedì, giugno 20, 2017

Barbiana, il Papa prega sulla tomba di don Milani

Papa Francesco è arrivato in elicottero ed suo arrivo è stato accolto dall'arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, e dal sindaco di Vicchio, Roberto Izzo.

A Barbiana, Papa Francesco ricorda Don Milani "la passione educativa" e l'intuizione del prete del Mugello di "dare la parola ai poveri perché senza parola non c'è dignità libertà giustizia" Don Milani scelse per il suo apostolato la scuola.
"L'essenziale da insegnare è la crescita di una coscienza libera, capace di confrontarsi con la realtà" ha aggiunto il Papa che sottolinea il dono della fede:"Essere prete come modo di vivere l'assoluto.Diceva sua madre: mio figlio lo trovò nella vocazione"... (continua)
sabato, maggio 13, 2017

Fatima, Papa Francesco: proclamati Santi i due pastorelli

Davanti alla moltitudine di pellegrini accorsi per le celebrazioni del centenario, il Sommo Pontefice a santificato i due fratelli Francisco e Jacinta Marto. Per la cugina, Suor Lucia, è in corso la beatificazione. "Vengo come profeta e messaggero", che esorta sempre e comunque alla pace tra i popoli.

di Dario Cataldo

I due pastorelli di Fatima sono stati proclamati santi. La proclamazione davanti a una folla sterminata di fedeli, nella citaddina portoghese. Papa Francesco ha letto la formula canonica che li iscrive nel registro dei santi,nella messa davanti al Santuario che ricorda le apparizioni della Madonna, cominciate il 13 maggio 1917... (continua)
venerdì, maggio 12, 2017

Fatima, quel viaggio di Paolo VI per la pace

Cinquant’anni fa Montini fu il primo Papa a visitare il santuario mariano portoghese: era preoccupato per le minacce della guerra nucleare. Non volle incontrare a tu per tu suor Lucia.

di Andrea Tornielli

Vatican Insider - Città del Vaticano. Il viaggio di Papa Francesco a Fatima avviene esattamente cinquant’anni dopo quello compiuto da Paolo VI, il primo Pontefice a recarci in pellegrinaggio nel santuario mariano portoghese.

Paolo VI era stato invitato l’anno precedente dall’episcopato portoghese, che gli chiedeva di presenziare alle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario delle apparizioni. La decisione iniziale era stata però quella di non accettare, tanto che il 15 aprile 1967 il Papa aveva nominato suo legato per le celebrazioni il cardinale curiale di origini portoghesi José da Costa Nuñes
... (continua)
mercoledì, maggio 03, 2017

Padre Lombardi: Vatileaks non ha gettato "la pur minima parte di discredito sulla figura di Benedetto XVI"

Parole al miele dal presidente della Fondazione Ratzinger in favore del Papa emerito, a seguito della presentazione presso la sede di Radio Vaticana del libro del vaticanista di Avvenire, Mimmo Muolo, “Il Papa del coraggio”.

di Dario Cataldo

Benedetto XVI, nonostante l'avvicendamento con Papa Francesco, continua ad essere fonte di ispirazione per addetti ai lavori e non. I testi che indagano sul Pontificato del Papa tedesco continuano a crescere, a testimonianza che, nonostante gli scandali emersi, la sua immagine era è resta chiara e nitida. Parole confermate dal presidente della Fondazione Ratzinger... (continua)
venerdì, aprile 21, 2017

Il Papa nel Concistoro: pastorelli di Fatima santi il 13 maggio

I pastorelli di Fatima, Francesco e Giacinta Marto, saranno proclamati santi il 13 maggio prossimo.

Radio Vaticana - Lo ha annunciato Papa Francesco nel Concistoro ordinario pubblico per il voto su alcune cause di canonizzazione, tenutosi stamani nel Palazzo Apostolico Vaticano. La canonizzazione quindi avverrà durante il viaggio apostolico del Papa a Fatima nel centenario delle Apparizioni della Vergine. Gli altri 35 beati saranno invece canonizzati il 15 ottobre prossimo. Il servizio di Debora Donnini: ascolta

"Beáti Francíscus et Hyacíntha Marto die tértio décimo mensis Máii anno bis millésimo séptimo décimo..." ... (continua)
martedì, marzo 28, 2017

Esclusivo, Paolo Brosio: "A Medjugorje, non c’è un Vescovo"

In esclusiva per Lpl News24, il giornalista accusa il Vescovo Peric di essere "venuto meno ai suoi doveri pastorali". Poi un appello: "Aiutatemi" a costruire il primo Pronto Soccorso in Bosnia Erzegovina.

Intervista di Dario Cataldo

Paolo Brosio, giornalista e scrittore racconta in esclusiva a LPL News24 qual è il suo punto di vista sulle dinamiche pastorali a Medjugorje. "Un gregge senza Pastore rischia di perdersi, perché le dichiarazioni contro Medjugorje, provocano diffidenza" afferma lo scrittore, il quale lamenta delle carenze da parte del Vescovo Ratko Peric. Diamo il benvenuto a Paolo Brosio... (continua)
giovedì, marzo 16, 2017

Diocesi Monreale, mons. Pennisi: no ai mafiosi come padrini di battesimo o di cresima

Duro attacco dell'arcivescovo della Diocesi siciliana che, con un decreto vieta a chi è mafioso o suo affine di ricoprire il ruolo di padrino o madrina durante il Sacramento del Battesimo o della Cresima.

di Dario Cataldo

L'antica consuetudine di scegliere i padrini o madrine che cooperino con i genitori o i cresimandi, alla piena adesione al cristianesimo, da oggi, nella Diocesi di Monreale è interdetta a tutti coloro "fanno parte della mafia o a essa aderiscono o pongono atti di convivenza". A stabilirlo è mons. Michele Pennisi, arcivescovo della Diocesi... (continua)
mercoledì, febbraio 22, 2017

Pedofilia, mons. Fisher, arcivescovo di Sidney: "Molti pastori vescovi, sacerdoti e religiosi hanno fallito"

Una denuncia forte e chiara, a seguito degli innumerevoli scandali di pedofilia che hanno coinvolto la Chiesa australiana.

di Dario Cataldo

L'occasione è stata la celebrazione di ieri per l'ordinazione del nuovo vescovo di Lismore, mons. Gregory Homeming. Durante l'omelia, l’arcivescovo di Sidney, mons. Anthony Fisher, non ha risparmiato critiche per una spiacevole situazione: "In questo momento la comunità cattolica e in particolare i vescovi devono abbassare il capo per la vergogna... (continua)
martedì, febbraio 14, 2017

Aleppo: video-appello di Suor Maria Guadalupe de Rodrigo ad ACS-Italia

“Ad Aleppo circa 2.000 famiglie cristiane hanno urgente bisogno di cibo, acqua potabile, gasolio per riscaldamento, indumenti e medicinali. Anche se la fase più cruenta del conflitto si è conclusa non dobbiamo dimenticare le sue tristi conseguenze, che purtroppo permarranno per un tempo non certo breve.”.

ACS - Alessandro Monteduro, Direttore di ACS-Italia, spiega così l’iniziativa assunta dalla Fondazione, che sta proponendo alla comunità italiana uno specifico progetto per la martoriata città siriana. “Grazie ai nostri benefattori dal 2011 al 2016 nella sola Aleppo siamo riusciti a finanziare progetti per 2.458.731 euro, ma si tratta di una goccia nel mare delle attuali necessità.”.

“Nel luglio 2012 i cristiani aleppini erano circa 120.000, oggi si stima siano 35.000. Sono stati presi di mira in particolare i quartieri cristiani Azizie e Sulaymaniyeh... (continua)
lunedì, febbraio 06, 2017

La Chiesa beatifica il martire giapponese Ukon, samurai di Cristo

Domani sarà beatificato il martire giapponese Justus Takayama Ukon, signore feudale e samurai, vissuto nel XVI secolo.

Radio Vaticana - Sposato e padre di 5 figli, scelse la via dell’esilio piuttosto che abiurare la fede cristiana. La Messa di Beatificazione ad Osaka, in Giappone, sarà presieduta dal cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Ripercorriamo la figura di Ukon con il servizio di Debora Donnini:

Un guerriero con la katana, la spada dei guerrieri giapponesi, rivolta verso il basso, sormontata da una croce. La statua di Ukon, il samurai di Cristo, rappresenta la parabola della sua vita: da daimyo, grande signore feudale, potente in battaglia, a povero ed esiliato fino alla morte. Nato nel 1552, viene battezzato a 12 anni quando suo padre abbraccia la fede cristiana attraverso la predicazione del gesuita san Francesco Saverio. Signori feudali, i Takayama arrivano a dominare la regione di Takatsuki e Ukon si impegna per la diffusione del cristianesimo con la fondazione di seminari e la formazione di missionari e catechisti: nei suoi territori su una popolazione di 30mila persone, circa 25 mila abbracciarono la fede. Il cardinale Angelo Amato:... (continua)
venerdì, dicembre 30, 2016

Rapporto Fides: 28 gli operatori pastorali uccisi nel 2016 nel mondo

Nel corso del 2016 sono stati uccisi nel mondo 28 operatori pastorali cattolici e, per l’ottavo anno consecutivo, il numero più elevato si registra in America.

Radio Vaticana - A pubblicarne l’elenco, con una breve biografia di ciascuno, è l’agenzia Fides nel suo annuale rapporto di fine anno. Drammaticamente cresciuto il numero delle religiose uccise, nove, più del doppio rispetto al 2015. Adriana Masotti: ascolta

Quattordici sacerdoti, nove religiose, un seminarista, quattro laici: sono gli operatori cattolici morti quest’anno in modo violento, dodici nel continente americano, ucciso un sacerdote anche in Europa, e precisamente in Francia: si tratta di padre Jacques Hamel, vittima del terrorismo mentre celebrava la Messa ... (continua)
venerdì, dicembre 02, 2016

La Chiesa avrà presto 24 nuovi Beati

Il Papa ha firmato i decreti relativi alle diverse cause canoniche. Tra i «venerabili» c’è anche l’italiano Guglielmo Massaja.

Vatican Insider - La Chiesa presto potrà venerare 24 nuovi beati: molti religiosi, qualche laico e quasi tutti martiri.
Tra i futuri beati c’è anche l’italiano Giovanni Schiavo (1903-1967), sacerdote e fondatore della Congregazione di San Giuseppe. Il Papa nella udienza concessa ieri al prefetto della Congregazione per le cause dei santi, Angelo Amato, ha firmato i decreti relativi alle diverse cause canoniche... (continua)
martedì, novembre 15, 2016

Tokyo, le reliquie di Giovanni Paolo II e di Faustina Kowalska, misericordia per tutto il Giappone

Le reliquie erano esposte alla cerimonia di chiusura della Porta santa nella cattedrale di S. Maria. Alla messa hanno partecipato anche fedeli di varie nazionalità. Il vescovo ha benedetto bambini, seguendo la traccia del rito shintoista del “Shichi-go-san”. 

di Vincent Lazun Naw San*

Tokyo
(AsiaNews) - Il 13 novembre, nella mattina, mons. Peter Takeo Okada, arcivescovo di Tokyo, insieme con il nunzio apostolico mons. Joseph Chennath e altri sacerdoti hanno concelebrato la messa di chiusura dell’Anno della Misericordia nella cattedrale di Tokyo, dedicata a Santa Maria. All’importante occasione hanno partecipato tanti fedeli giapponesi della capitale, come pure molti immigrati da vari Paesi: coreani, vietnamiti, filippini, birmani e qualche gruppetto di europei ... (continua)
lunedì, novembre 14, 2016

Il Giubileo degli esclusi: il sogno di una Chiesa povera per i poveri

Si è concluso domenica 13 novembre il Giubileo dei senza fissa dimora, degli esclusi, voluto da Papa Francesco e reso possibile grazie al lavoro dei volontari dell’associazione francese “Fratello”.

di Monica Cardarelli

Nel 2014 alcune parrocchie francesi e associazioni che si occupano dei senza fissa dimora si sono recate a Roma in udienza da Papa Francesco. L’entusiasmo nato da quell’incontro ha spinto i volontari a sognare un evento più ampio che raccogliesse i poveri da tutta Europa. Dopo mesi di riflessione, i responsabili furono contattati dal Vaticano e gli fu espressa la volontà di Papa Francesco di dedicare ai senza fissa dimora un evento giubilare, in occasione della chiusura delle porte sante di tutto il mondo... (continua)
martedì, novembre 08, 2016

Card. Bagnasco, l'Europa non dimentichi la solidarietà cristiana

L'Arcivescovo di Genova in merito alle politiche di accoglienza, mostra quanto rilevante è stato l'apporto del Cristianesimo nella storia del Vecchio continente.

di Dario Cataldo

Una esortazione prima della Messa celebrata ieri pomeriggio nella cattedrale di San Lorenzo in occasione del Giubileo con le persone senza dimora e rifugiate cristiane organizzato dalla diocesi di Genova. L'invito è a fare di più, a rendere l'Europa un posto più accogliente, nei limiti del possibile... (continua)
giovedì, ottobre 27, 2016

Terremoto, mons. Boccardo: "Patrimonio artistico religioso seriamente compromesso"

Tra morti, malori e crolli, il centro Italia è vessato da un incubo che non sembra avere fine. Compromesso anche il patrimonio artistico religioso.

di Dario Cataldo

Tramite una nota della diocesi di Spoleto-Norcia emanata a seguito delle due scosse di terremoto, che ieri hanno colpito - ancora una volta - il centro Italia, l'arvivescovo Renato Boccardo,impegnato in servizi pastorali extra-diocesani, ha fatto sapere che: "Mentre si stava lentamente superando la paura e ritrovando la speranza dopo il terremoto del 24 agosto, nuove e intense scosse hanno interessato il nostro territorio... (continua)
martedì, ottobre 18, 2016

Portogallo, incontro dei Vescovi delle Chiese orientali cattoliche in Europa

Dal 20 al 23 Ottobre, presso il Santuario della Madonna di Fatima, si terrà l'incontro annuale su invito del Patriarca di Lisbona, il Cardinale Manuel Clemente, presidente della Conferenza episcopale portoghese.

di Dario Cataldo

Un evento il cui luogo di incontro non è stato scelto a caso. Nel centesimo anniversario delle apparizioni mariane, che ricorre nel 2017, i Vescovi rappresentanti delle 15 Chiese cattoliche orientali d'Europa, si incontreranno con i Porporati in rappresentanza delle diverse conferenze episcopali dei Paesi dell’Europa occidentale ... (continua)
giovedì, ottobre 13, 2016

Dalai Lama e Desmond Tutu: Il libro della gioia. In uscita con Garzanti e Corriere della Sera

Esce oggi in libreria per Garzanti e in edicola con il Corriere della Sera l'opera del Dalai Lama e di Desmond Tutu (con Douglas Abrams). Il libro anticipa l'incontro il prossimo 21 e 22 ottobre con il Dalai Lama a Milano, Fiera Rho.

Due Nobel per la Pace, un toccante dialogo sulla gioia. Il Dalai Lama, Tenzin Gyatso, e l’arcivescovo sudafricano Desmond Tutu, in prima linea contro l'apartheid, entrambi vincitori del prestigioso premio, sono sopravvissuti a oltre cinquant'anni di esilio, oppressione e violenza. Ma nonostante queste difficoltà, o forse proprio grazie a esse, sono senza alcun dubbio due delle persone più gioiose del pianeta... (continua)
giovedì, settembre 22, 2016

Madrid, al via i lavori per l'incontro della pastorale migranti in Europa

Tra vescovi e delegati responsabili, il 26 e 27 Settembre, il Consiglio delle Conferenze episcopali d'Europa ha organizzato nella capitale spagnola un incontro per discutere delle sfide dell’integrazione dei rifugiati.

di Dario Cataldo

Una riflessione avviata da qualche anno da diversi organismi all'interno della Chiesa, ha prodotto un dibattito su cosa fare dei migranti dopo la loro accoglienza nei paesi di destinazione. Lasciarli in balia del proprio destino oppure creare dei canali di integrazione che aiutino a crescere insieme? Le risposte a questi interrogativi, specie nell'Anno della Misericordia voluto dal Sommo Pontefice, sono un obbligo morale prima che sociale... (continua)
lunedì, settembre 05, 2016

Parolin: Santa Madre Teresa, uno specchio dell’amore di Dio

Santa Teresa di Calcutta è stato uno “specchio dell’amore di Dio”.

Radio Vaticana - E’ quanto affermato dal card. Pietro Parolin nella Messa di ringraziamento per la Canonizzazione di Madre Teresa celebrata stamani in Piazza San Pietro, alla presenza di migliaia di fedeli, tra cui spiccava la presenza delle Missionarie della Carità. Il Segretario di Stato Vaticano ha messo l’accento sull’esempio di servizio al prossimo di Madre Teresa che nei poveri e nei deboli, come i bambini non nati, scorgeva il volto di Cristo. Oggi pomeriggio dalle 16 alle 18, i fedeli potranno venerare le reliquie della nuova Santa nella Basilica di San Giovanni in Laterano. Sulla Messa di stamani, il servizio di Alessandro Gisotti: ascolta ... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa