Visualizzazione post con etichetta scienza e tecnologia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta scienza e tecnologia. Mostra tutti i post
martedì, maggio 29, 2018

Un algoritmo e una app per ridurre il traffico veicolare

l Consiglio nazionale delle ricerche conquista la copertina di Nature con uno studio coordinato da ricercatori del Cnr-Iit e del Mit di Boston che dimostra come ridurre la congestione stradale anche senza viaggi condivisi

Cnr - Un team di ricercatori dell’Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iit) di Pisa, del Massachusetts Institute of Technology (Mit) e della Cornell University di New York ha elaborato un sistema matematico-informatico in grado di ridurre del 30% le flotte di autoveicoli come quella dei taxi di New York, garantendo gli stessi livelli di servizio e senza ricorrere a viaggi condivisi, riducendo il traffico veicolare e favorendo anche turni di lavoro ridotti ai tassisti. Lo studio è pubblicato sulla rivista Nature che gli ha dedicato anche la copertina.
I ricercatori hanno utilizzato un metodo innovativo basato su un modello chiamato 'rete di condivisione dei veicoli'... (continua)
lunedì, maggio 21, 2018

Record di permanenza in una "base lunare" nel cuore di Pechino

Otto studenti dell'Università di Beihang hanno portato a termine il 15 maggio scorso un esperimento durato 370 giorni trascorsi in isolamento in una ''base lunare" realizzata nel cuore di Pechino.

HD Blog - Due gruppi, formati da quattro volontari (due donne e due uomini), si sono alternati vivendo all'interno di Yuegong-1 (Palazzo Lunare): scopo del test è valutare gli effetti sull'uomo di un periodo di permanenza prolungata in una struttura autosufficiente, simile a quella che potrebbe essere impiegata per le future missioni spaziali sulla Luna e su pianeti diversi dalla Terra.

L'esperimento, partito il 10 maggio dello scorso anno, si è articolato in tre fasi: in quella iniziale, il primo gruppo di studenti ha trascorso 60 giorni all'interno della struttura che misura 150 metri quadrati ed ha un volume di 500 metri cubi; il secondo gruppo gli ha dato il cambio continuando a portare avanti l'esperimento per 200 giorni e, da ultimo, il primo gruppo è tornano nella ''base'' concludendo il test con altri 110 giorni... (continua)
venerdì, maggio 18, 2018

Tre giorni sul cibo spaziale

Dal 16 al 18 maggio presso la sede centrale del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma (Cnr) si svolge ‘Current and future ways To Closed Life Support Systems’, il primo workshop internazionale dedicato alla ricerca sui sistemi rigenerativi, fondamentali per la vita nello spazio.

C.n.r. - Come produrre cibo, rigenerare l’atmosfera, riciclare acqua e scarti durante le missioni spaziali sono i temi affrontati nel corso dell’evento.

Alberto Battistelli dell’Istituto di biologia agroambientale e forestale (Cnr-Ibaf), è membro del comitato scientifico del workshop e responsabile della tematica Food Quality and Safety in ‘Eden-Iss’, un progetto europeo dedicato alla coltivazione e allo studio di specie orticole in condizioni di isolamento ambientale e finalizzato alla rigenerazione di risorse vitali e produzione di cibo nelle missioni spaziali.
“Nel laboratorio del progetto ‘Eden Iss’, situato in Antartide per le particolari condizioni ambientali, moduliamo la quantità e lo spettro della luce, la temperatura e la pressione parziale di CO2, stimolando così la naturale fisiologia della pianta a produrre alimenti arricchiti di elementi utili alla nutrizione degli astronauti... (continua)
giovedì, maggio 03, 2018

Germania: i robot non distruggono il lavoro, anzi, lo creano

I robot porteranno ad estinguersi alcuni tipi di lavoro e faranno diminuire l’occupazione. 

di Livia Liberatore

WSI - Sulle conseguenze che porterà alla società l’intelligenza artificiale si sono susseguiti diversi studi, con pareri spesso discordanti. Fra chi esalta le possibilità offerte dai robot e chi si ritrae spaventato di fronte alla sola possibilità, arriva uno studio condotto dal Centro per la ricerca economica europea (Zew) di Mannheim, in Germania, e commissionato dal Ministero per l’istruzione e la ricerca tedesco a portare un po’ di chiarezza.
Nelle aziende tedesche che hanno abbracciato l’industria 4.0 dal 2011 al 2016 l’occupazione è cresciuta dello 0,2% all’anno. Gli investimenti in tecnologia hanno prodotto alla fine un saldo positivo dell’occupazione dell’1% nel periodo in esame. Significa che nel complesso, fra tagli e nuove assunzioni si è registrato un aumento dei posti di lavoro fra il 2011 e il 2016... (continua)
domenica, aprile 29, 2018

Le celle solari che catturano più luce con una pellicola di nano-sfere

Dagli Stati Uniti arriva una nuova ricerca sul "coating" dei moduli fotovoltaici. Gli scienziati del NIST hanno applicato un rivestimento di micro-perline di vetro sulle celle solari, che incrementa del 20% l’assorbimento luminoso, grazie a un effetto di risonanza simile a quello delle onde sonore in una galleria acustica.

Qualenergia - Può darsi che in futuro le celle solari, in condizioni “reali” di utilizzo, riusciranno ad assorbire più luce grazie a uno speciale rivestimento di micro-sfere, che funzionerà come una versione ottica di una galleria acustica (o “galleria dei bisbigli”, whispering gallery).

Per il momento è solo una prova di laboratorio, con risultati iniziali che sembrano promettenti, realizzata da un gruppo di ricercatori del National Institute of Standards and Technology (NIST)... (continua)
sabato, aprile 28, 2018

Loop: l'aero train imita il volo dell'albatro per andare ai 500 km/h

Il treno del futuro si chiamerà Loop, e sarà un "Aero Train” in grado di raggiungere l’incredibile velocità di 500 chilometri all’ora.

HD Blog - “Incredibile”, sì, nonostante esistano altre soluzioni in cantiere capaci - sulla carta - di viaggiare anche a più di 1000 km/h (vedasi i progetti Hyperloop). In questo caso, infatti, stiamo parlando di un treno su rotaia, che Cina e Giappone stanno progettando (siamo alla terza generazione) prevedendo di farlo funzionare entro il 2025 per collegare gli aeroporti di Tokyo Narita e Haneda in appena 10 minuti. In questo caso la velocità massima prevista sarà di “appena” 400 km/h, mentre il limite verrà raggiunto nella seconda tratta Tokyo-Osaka (il treno completerà il tragitto in meno di un’ora)... (continua)
giovedì, aprile 05, 2018

Virgin Hyperloop One: il nuovo prototipo in video

La risposta alla domanda di ieri sembra essere negativa: l'arresto di uno dei membri del consiglio di amministrazione e rimozione dalle loro cariche di altri tre dirigenti non rallenterà il progetto di Virgin Hyperloop One. (video)


HDblog - L'ambizioso progetto riguardante la creazione di una rete di trasporti ad alta velocità su terra continua, come dimostra l'ultima generazione della navetta presentata nella giornata di ieri da Richard Branson in persona al principe ereditario di Arabia Saudita Mohammed bin Salman bin Abdulaziz.

Il vulcanico imprenditore britannico, tra i maggiori finanziatori del progetto (nonché, di recente, anche Presidente non esecutivo), ha presentato l'ultima evoluzione di quello che costituirà uno dei tanti "vagoni" destinati al trasporto di merce e passeggeri a velocità teoriche superiori a quelle del suono. Questo grazie ad un "tubo" a bassa pressione in cui le capsule viaggeranno spinte da motori a induzione... (continua)
giovedì, marzo 15, 2018

Energia “solare” anche con la pioggia? Ci stanno lavorando scienziati cinesi

Dai primi test di laboratorio compiuti dai ricercatori della Soochow University, è emersa la possibilità di creare celle ibride con polimeri organici, in grado di sfruttare la frizione delle gocce d’acqua per produrre elettricità quando piove. Ma i limiti di una soluzione di questo tipo restano molti.

Pannelli solari in grado di generare elettricità anche con la pioggia?

Qualemergia - A questa idea, che in prima battuta sembra assurda, stanno lavorando diversi ricercatori, in particolare un gruppo di scienziati cinesi della Soochow University a Suzhou, in Cina.

Per il momento, però, siamo a livello di sperimentazioni iniziali, molto lontane da un ipotetico prodotto su scala commerciale... (continua)
mercoledì, marzo 14, 2018

La realtà virtuale: una fuga da trattamenti medici dolorosi e stressanti

La realtà virtuale (VR) consente agli utenti di immergersi in un mondo tridimensionale generato dal computer: nonostante sia stata in origine sia stata sviluppata principalmente come strumento di intrattenimento, negli ultimi vent'anni ha trovato numerose applicazioni in campo medico.

Cnr - Tra queste il trattamento di fobie e di disturbi d'ansia, la riabilitazione cognitiva e fisica, la gestione del dolore, il trattamento dei disturbi alimentari e dell'obesità, la formazione chirurgica e il supporto alla pianificazione e alle prestazioni chirurgiche, mostrando risultati promettenti in numerosi studi clinici che ne valutano l'utilità come strumento di distrazione per alleviare il dolore e l'ansia durante le procedure mediche.

Un articolo di review, recentemente pubblicato su The Clinical Journal of Pain, fornisce una panoramica completa degli studi clinici che utilizzano la VR durante varie procedure mediche dolorose e stressanti, tra cui i trattamenti per le ustioni, la chemioterapia, la chirurgia, le cure dentistiche e altre procedure diagnostiche e terapeutiche... (continua)
giovedì, febbraio 15, 2018

Tour operator offre vacanze di lusso in realtà virtuale

Gli ospiti si siedono in prima e business class per un viaggio oltreoceano con First Airlines.

WSI - Ma non partono mai da Tokyo, la città dove ha sede l’agenzia di viaggi che dal 2016 organizza tour in realtà virtuale, ottenendo ogni volta il tutto esaurito. Una volta accomodatisi sulle poltrone dell’aereo, i turisti virtuali indossano occhiali VR e “partono” per un viaggio simulato a Parigi a New York, a Roma oppure alle Hawaii... (continua)
giovedì, febbraio 08, 2018

La Fontana del Nettuno a Bologna. Il restauro ai tempi di Internet

Il recente progetto di restauro della Fontana del Nettuno a Bologna è stato possibile anche grazie al sistema informativo realizzato dall’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione (Isti) ‘A. Faedo’ del Cnr di Pisa, utilizzato dai restauratori durante tutta la durata del cantiere. guarda qui il video

C.N.R. - Il sistema informativo, disponibile online e accessibile direttamente dal cantiere tramite wireless, permette di raccogliere tutti i dati delle analisi dello stato di fatto e messa in atto del restauro e di geo-referenziarli sui modelli 3D della Fontana.

I lavori di restauro sono coordinati dal Comune di Bologna; le analisi preliminari e gli studi progettuali sono a cura dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Gli interventi sulle superfici della fontana e sulle sculture in bronzo sono realizzati dall’Istituto superiore per il restauro e la conservazione – Mibact... (continua)
mercoledì, novembre 22, 2017

Nel prossimo futuro aerei con armi laser come in Star Trek

I caccia da combattimento dell’aeronautica statunitense potrebbero dotarsi di nuove armi laser.

di Paolo Antonio Magrì 

Fantascienza.com - Lo scorso 6 novembre il U.S. Air Force Research Lab ha firmato un contratto da 26,3 milioni di dollari con Lockheed Martin per sviluppare armi laser sufficientemente leggere e compatte da poter essere installate sui jet da combattimento. Il connubio ... (continua)
mercoledì, novembre 08, 2017

Il Cnr partecipa al Salone dello Studente di Roma - '1 2 3 Scienze! Scienza, Tecnologia, Innovazione'

Immagine rappresentativa della partecipazione del Cnr all'evento Immagine rappresentativa della partecipazione del Cnr all'evento.

Il Cnr è partner della II edizione dell'iniziativa '1 2 3 Scienze! Scienza, Tecnologia, Innovazione' nell'ambito della manifestazione 'Campus orienta! Salone dello studente di Roma' (Fiera di Roma, 8-10/11/2017). La manifestazione, dedicata specificatamente ai percorsi di studio post-diploma correlati alle materie scientifiche, attraverso incontri diretti con i protagonisti della scienza, workshop e attività sperimentali, offre l’opportunità per incontrare direttamente 40.000 studenti e 1.400 docenti. Programma: qui... (continua)
mercoledì, novembre 08, 2017

Italia: 3,2 milioni di posti a rischio automazione

Nel Belpaese ci sono 160 robot ogni diecimila lavoratori. Il numero dei posti vacanti in ICT arriverà a centotrentacinquemila nel 2020. 

di Paolo Antonio Magrì 

Nonostante la vera rivoluzione nel campo delle tecnologia per la produzione industriale e dei servizi (quella che gli esperti chiamano 4.0) non sia ancora compiutamente attuata si intravedono già all’orizzonte gli scenari del mondo 5.0, cioè quello dove robot e lavoratori "umani" dovranno essere pienamente integrati. "L'Industria 5.0 può essere intesa come paradigma evolutivo verso la piena integrazione tra uomo e tecnologia, in uno scenario in cui non vi sarà più la distinzione tra mondo virtuale e fisico, dato che uomo e macchine ... (continua)
lunedì, novembre 06, 2017

Prima chiamata di uno smartphone dallo spazio

Un normale cellulare si è connesso a dei nanosatelliti per telefonare. È il prossimo futuro della comunicazione. 

                                                             di Paolo Antonio Magrì 

Fantascienza.com - Per la prima volta una chiamata vocale è stata effettuata tramite nanosatelliti utilizzando un comune smartphone. I "3 diamonds" – così sono stati ribattezzati i tre "gioiellini" spaziali – sono il fiore all'occhiello della start-up britannica Sky and Space Global. Red diamond, green diamond e blue diamond circondano la Terra in un'orbita sincrona ad ... (continua)
mercoledì, ottobre 25, 2017

La scoperta di Mazda cambierà per sempre il mercato dell’auto

Con una nuova tecnologia Mazda potrebbe cambiare per sempre il mondo dell’automobile: la casa automobilistica giapponese sostiene di aver scoperto un modo per migliorare del 30% l’efficienza dei motori a benzina. Il gruppo ha concentrato i suoi sforzi su motori a basso consumo energetico.

di Daniele Chicca

WSI - I modelli Mazda di auto ibride a metà tra vettura elettrica e a benzina potrebbero essere dotati dei nuovi motori SPCCI che le renderebbero molto più efficienti dal punto di vista dei consumi energetici. Un elemento che rende apprezzabili i veicoli ibridi o elettrici è il fatto che, sebbene presentino un prezzo di partenza più elevato delle controparti a benzina, consumano meno (oltre che emettere meno CO2). (qui il video)
Nella lotta del settore per costruire i motori più efficienti possibili, uno dei maggiori progressi degli ultimi anni riguarda la tecnologia di combustione interna, che potrebbe diventare la norma. Stupisce che sia stata una delle case automobilistiche meno grandi al mondo ad aver fatto la scoperta, che va sotto il nome di “Homogeneous Charge Compression Ignition”... (continua)
martedì, ottobre 24, 2017

ICity Rate 2017: Milano la città più “smart” d'Italia, Bologna e Firenze sul podio

Le città italiane più intelligenti sono anche quelle più vicine agli obiettivi globali di sviluppo sostenibile. Nel ranking nazionale bene i capoluoghi emiliano-romagnoli. Bergamo e Trento le inseguitrici più dinamiche. Male il Sud: le città meridionali in coda alla classifica.

I risultati del rapporto ICity Rate 2017 di FPA con la classifica delle smart city italiane tra 106 comuni capoluogo.

Milano è la Smart City più avanzata in Italia: si conferma al primo posto per il quarto anno consecutivo, staccando le altre città in particolare per crescita economica, mobilità sostenibile, ricerca/innovazione, trasformazione digitale, con ottimi risultati anche nella partecipazione dei cittadini e nella gestione dei beni comuni. Anche se in questa edizione il distacco del capoluogo lombardo è quasi azzerato, per l’introduzione di variabili ambientali come il consumo di suolo (in cui si colloca al 97esimo posto) e qualità dell’aria (98esimo), che ne riduce la distanza dalle città inseguitrici. Al secondo posto, infatti, la tallona Bologna, medaglia d'argento con solo due punti di distanza dal vertice (contro gli oltre 50 del 2016), potendo vantare il primato nell'energia e nella governance e in generale un approccio complessivo di buon equilibrio nei diversi ambiti che compongono la “città intelligente”... (continua)
venerdì, ottobre 20, 2017

Ibfm-Cnr e Bicocca per 'Dentro Caravaggio'


Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12, Milano

CNR - L'Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibfm-Cnr) e l'Università degli Studi di Milano-Bicocca, con un progetto congiunto, propongono - in occasione della mostra 'Dentro Caravaggio', a Palazzo Reale dal 29 settembre – un’innovativa elaborazione grafica per rendere più leggibili al grande pubblico i venti capolavori del Maestro riuniti per la prima volta tutti insieme. Per la prima volta, le tele caravaggesche saranno affiancate dalle rispettive immagini radiografiche e riflettografiche... (continua)
lunedì, ottobre 16, 2017

Alzheimer: un passo avanti

Un altro punto a favore della ricerca rivolta a sconfiggere la famigerata malattia 

                                                              di Paolo Antonio Magrì

Gli ultimi anni e soprattutto gli ultimi mesi ci hanno abituato, per fortuna, a continui progressi nella ricerca anti-Alzheimer: dall’inversione del nesso causa effetto tra depressione e Alzheimer (i cambiamenti dell'umore associati all'Alzheimer non sarebbero conseguenza della sua comparsa, ma un alert che segnala l'inizio della patologia) all’utilizzo ... (continua)
venerdì, ottobre 13, 2017

Samsung potrebbe puntare sulla tecnologia micro-LED per i TV

Secondo quanto riportato da alcune fonti, Samsung starebbe accelerando i tempi per applicare la tecnologia micro-LED ai TV.

HD Blog -  I micro-LED sono di fatto LED (Light Emitting Diode) di dimensioni estremamente ridotte, utili per realizzare display "self-emitting", ovvero capaci di emettere luce direttamente, esattamente come gli OLED. Parliamo quindi di nero assoluto (LED spenti) ed elevata luminosità per HDR. La differenza con gli OLED consiste nell'uso di materiali non organici per i micro-LED. Al momento non esistono TV micro-LED sul mercato. Non mancano però i display che ne fanno uso: sono ad esempio i CLEDIS Sony e i Samsung Cinema LED Screen lanciati di recenti per i cinema... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa