venerdì, settembre 14, 2018

Spagna:il parlamento decreta lo spostamento delle spoglie del dittatore Franco

Il Parlamento spagnolo ha approvato con 172 sì, due no e 164 astenuti, il dittatore non è degno di riposare tra le vittime della guerra civile.

Il decreto presentato dal governo di Pedro Sanchez che dispone la riesumazione dei resti del dittatore Francisco Franco e la loro rimozione dal memoriale dedicato ai morti della Guerra Civile, la Valle dei Caduti.

El Pais, il premier spagnolo Pedro Sanchez su Twitter dopo l'approvazione parlamentare del decreto: «Giustizia. Memoria. Dignità. Oggi la Spagna ha fatto un passo storico per riparare i diritti delle vittime del franchismo. Oggi la nostra democrazia è migliore»... (continua)
venerdì, settembre 14, 2018

Emergenza in Usa, è arrivato il devastante ciclone Florence

Sono già oltre 100.000 le case rimaste senza elettricità sulla costa orientale statunitense.

Nella Carolina del Nord e in quella del Sud il centro nazionale per gli uragani (Nhc) prevede "alluvioni catastrofiche".
L'occhio del ciclone Florence non ha ancora toccato terra ma già nel South e North Carolina si registrano le prime alluvioni e inondazioni, con oltre 100mila abitazioni e aziende rimaste senza corrente elettrica. Migliaia di persone hanno trovato riparo nei rifugi... (continua)
venerdì, settembre 14, 2018

Salvini: "Volgare il ministro del Lussemburgo"

Alta tensione al parlamento Europeo

Tensione al vertice di Vienna tra il ministro Salvini e il collega lussemburghese, Asselborn. "Grazie al volgare ministro del Lussemburgo perché ci ha dato visibilità", ha detto Salvini. Nel botta e risposta tra i due, Salvini aveva detto: "Siamo al governo per aiutare i nostri giovani a fare figli, non per rimpiazzare con giovani africani quelli europei"... (continua)
martedì, settembre 11, 2018

Papa Francesco: "Il Grande Accusatore vuole scandalizzare il popolo"


Durante l'Omelia per la quotidiana celebrazione liturgica a Santa Marta, il Sommo Pontefice espone un principio: "In questi tempi sembra che il Grande Accusatore ce l’abbia con i vescovi".

di Dario Cataldo

Dopo gli ultimi scandali a sfondo sessuale che hanno investito la Chiesa, Papa Francesco cerca di stemperare i toni, indicando una ricetta per i pastori delle Diocesi. Durante la Messa mattutina a Santa Marta, il Sommo Pontefice ha precisato: "In questi tempi sembra che il Grande Accusatore ce l’abbia con i vescovi per creare scandalo... (continua)
martedì, settembre 11, 2018

La fame nel mondo ha ripreso a crescere, e il «fattore chiave» è il cambiamento climatico

Piaga che riguarda oggi una persona su 9, mentre un adulto su 8 è obeso. Un paradosso anche italiano.

di Luca Aterini

GreenReport -Sono bastati appena tre anni, e ne abbiamo persi dieci di (già lenti) progressi: la fame è tornata ad aumentare nel mondo dal 2015, e secondo il rapporto appena pubblicato dall’Onu affligge una persona su nove (dati 2017). 821 milioni di bambini, donne e uomini costretti a non avere altra prospettiva rispetto ai loro piatti ... (continua)
martedì, settembre 11, 2018

Msf in Congo: nuovi casi di Ebola nel Nord Kivu

Nel primo mese di intervento in Nord Kivu, Medici senza frontiere ha trattato 65 pazienti: “Non possiamo abbassare la guardia finché l'epidemia non sarà dichiarata conclusa”.

Emiliano Sinopoli – Città del Vaticano

Vatican News -Medici senza frontiere (Msf) ha trattato 65 pazienti confermati di Ebola nel primo mese di intervento in Nord Kivu, in risposta alla nuova epidemia nella Repubblica Democratica del Congo. Si tratta di oltre l’80% di tutti i pazienti confermati ricoverati nei Centri di trattamento Ebola dall’inizio della diffusione del virus. Tra i pazienti confermati del Centro di trattamento di Mangina, 29 sono guariti e sono tornati alle loro famiglie mentre tre sono ancora sotto trattamento. “Siamo a un punto cruciale dell’epidemia”: dichiara Berangère Guais, coordinatore dell’emergenza di Msf a Beni.

Nuove “catene di trasmissione” del virus
“È vero che il numero di pazienti nel Centro di trattamento si è ridotto in modo significativo, ma negli ultimi giorni sono emersi nuovi casi da alcune catene di trasmissione diverse. Dobbiamo continuare a lavorare con la comunità per creare fiducia e garantire che chiunque presenti i sintomi dell’Ebola sia isolato e testato rapidamente. Non possiamo abbassare la guardia finché l’epidemia non sarà dichiarata conclusa. Purtroppo – prosegue Berangère Guais – in questa epidemia almeno 17 operatori sanitari si sono ammalati. Lo staff sanitario che cura pazienti con malattie come malaria e polmonite, o assiste le donne durante il parto, deve essere protetto da un adeguato sistema di triage che identifichi e isoli i sospetti di Ebola prima che entrino in ospedale... (continua)
venerdì, settembre 07, 2018

La Santa Sede ribadisce totale messa al bando delle armi nucleari

L’Osservatore Permanente della Santa Sede all’Onu mons. Bernardito Auza, in occasione della Giornata internazionale contro i test nucleari ha chiesto che il mondo venga liberato dallo spettro della guerra nucleare.

Vatican News - Inoltre chiede agli Stati di ratificare il Trattato sul disarmo che – ha detto - rappresenta un impegno non giuridico ma morale per il bene dell’umanità

Roberto Piermarini - Città del Vaticano 
 La Santa Sede – ha detto mons. Auza nella Sessione ONU sulla Giornata internazionale contro i test nucleari - ha chiesto un bando totale delle armi nucleari fin dagli albori dell'era nucleare. Nel febbraio 1943, due anni e mezzo prima del Trinity test (il primo test per un'arma nucleare n.d.r.), Papa Pio XII aveva già espresso profonda preoccupazione per l'uso violento dell'energia atomica. Dopo Hiroshima e Nagasaki, osservando le conseguenze totalmente incontrollabili e indiscriminate delle armi nucleari, Papa Pacelli chiese l'effettiva proscrizione della guerra atomica.

Sostenere le iniziative per un mondo libero da armi nucleari

La Santa Sede fa eco al grido dell’umanità di essere liberata dallo spettro della guerra nucleare e pertanto sostiene attivamente tutte le iniziative che contribuiscono ad un mondo libero da armi nucleari. “Vietare i test nucleari... (continua)
mercoledì, settembre 05, 2018

Il Giappone uccide 50 balenottere nell’Area marina protetta del Mare di Ross

Wwf: in Antartide continua il massacro assurdo e anacronistico dei grandi cetacei grazie a un'infame scappatoia.

GreenReport - In occasione del 67esimo meeting del’ International Whaling Commission (Iwc) apertosi ieri a i a Florianopolis, in Brasile, il Wwf ha denunciato che «I balenieri giapponesi hanno ucciso più di 50 balenottere minori nell’Area Marina Protetta del Mare di Ross, in Antartide»..

Il Wwf spiega di essere «venuto a conoscenza di questa orrenda e ingiustificabile caccia alle balene realizzata dal Giappone nelle acque protette del Mare di Ross per ben 5 settimane, analizzando un documento del comitato scientifico dell’Iwc.

La mappa mostra l’attività di caccia alla balena perpetuata dalle baleniere giapponesi nella zona di protezione generale (GPZ) dell’area marina protetta, tra il 22 gennaio e il 28 febbraio 2018, appena due mesi dopo l’entrata in vigore dei vincoli di protezione. Un vero e proprio crudele smacco agli sforzi dei tanti paesi che si stanno impegnando per proteggere la fauna minacciata dell’Oceano Antartico... (continua)
mercoledì, settembre 05, 2018

In Indonesia cresce l'intolleranza religiosa

News Analysis/Omnis Terra - L'intolleranza religiosa sta crescendo in Indonesia, il paese a maggiorna islamica più popoloso al mondo.

Fides - Oltre l'82% dei suoi circa 260 milioni di persone che sono musulmani circa il 10% della popolazione è cristiana. In un rapporto del "Setara Institute", prestigioso centro studi su società e religione con sede a Giacarta, nei primi sei mesi del 2018 si sono verificati almeno 109 episodi di aperta violazione della libertà di religione e 13 azioni violente, in episodi diffusi in 20 province indonesiane... (continua)
mercoledì, settembre 05, 2018

Francesco: “I giovani la ricchezza dell’Africa, per loro educazione e lavoro”

Videomessaggio del Papa per le intenzioni di preghiera del mese di settembre 2018.

Vatican Insider - «Educazione» e «lavoro» per i giovani dell’Africa, sono loro «la ricchezza più grande, più preziosa» del continente. Francesco pronuncia queste accorate parole nel suo videomessaggio per le intenzioni di preghiera del mese di settembre 2018. Il filmato è promosso dalla Rete mondiale di Apostolato di preghiera e realizzato come sempre dall’agenzia La Machi che lo ha diffuso sul web in sette lingue.

In esso, la voce del Pontefice recita in spagnolo: «L’Africa è un continente ricco, e la ricchezza più grande, più preziosa, sono i giovani». Intanto vengono mostrate le immagini di due giovani africani in difficoltà, un ragazzo e una ragazza
... (continua)
martedì, settembre 04, 2018

Milleproroghe, Forza Italia presenta emendamento soppressivo contro i tagli ai Comuni

Decreto Milleproroghe, tagli Bando Periferie: Forza Italia deposita alla Camera emendamento soppressivo. Calderone (FI): “Soddisfatto per il risultato”

di Redazione

A seguito dell’iniziativa promossa dall’on. Tommaso Calderone, del Gruppo Parlamentare di Forza Italia all’ARS, oggi, presso la Camera dei Deputati, è stato presentato dall’on. Matilde Siracusano e da altri deputati del gruppo tra i quali: l’on. Stefania Prestigiacomo e l’on. Roberto Occhiuto, un emendamento soppressivo che dispone l’annullamento dei tagli al “Bando Periferie”.“La mia iniziativa – commenta l’on. Calderone – è finalizzata all’abrogazione di un’ingiusta norma, che penalizzato i Comuni beneficiari dei fondi previsti dal Bando”... (continua)
martedì, settembre 04, 2018

Libia, il bilancio delle vittime degli scontri è di 50 morti

Pericolo di un bagno di sangue in Libia, monito del presidente Trump

Nuovo bilancio dei combattimenti in corso da una settimana nei sobborghi di Tripoli, la capitale della Libia. I morti sono almeno 50 e i feriti 138, il bilancio è destinato ad aumentare. Lo ha riferito il ministero della Sanità, citato dai media locali. Secondo la missione Onu nel Paese, i civili uccisi sono almeno 19 e tra questi ci sono anche donne e bambini."Proprietà pubbliche e private, strutture civili e campi per sfollati sono stati bombardati", afferma Maria Ribeiro,coordinatrice dell'ufficio per gli Affari umanitari delle Nazioni Unite in Libia... (continua)
martedì, settembre 04, 2018

Monti, senatore a vita, a 24mattino su Radio 24: “Molti italiani mi chiedono di tornare”

Parla l'ex premier Monti, la gente comune lo ricorda con stima, ma non tutti.

 "Sì spesso. Molti italiani mi chiedono di tornare. Ci sono alcuni, devo dire molto molto rari, che mi avvicinano per dire ‘Auguro a lei e a sua moglie la peggiore delle morti’. Ma la grande maggioranza delle persone che mi chiedono ‘quando torna professore?’ io rispondo ‘grazie, ho già dato e anche gli italiani’“. Lo dice Monti, Mario Monti, senatore a vita a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24... (continua)
lunedì, settembre 03, 2018

California, sparatoria con dieci feriti

Ancora sparatorie negli Usa

Dieci persone, inclusi ragazzi,sono state feriti da colpi d'arma da fuoco in un complesso condominiale a San Bernardino,in California. Tre sono in gravi condizioni. Lo riferisce la polizia. Le persone coinvolte si erano radunate per giocare nell'area comune del compound,di circa 100 appartamenti. Nessun sospettato è stato fermato dalla polizia e gli accertamenti finora... (continua)
lunedì, settembre 03, 2018

Google e l’intelligenza artificiale: dalla traduzione alle auto elettriche

La storia di Google è legata ormai da tempo allo sviluppo dell’intelligenza artificiale, applicata nei più svariati ambiti. Anche il famoso servizio Traduttore, lanciato nel 2006, è giunto a implementare il deep learning e l’IA per offrire un servizio sempre più preciso.

di Alessandro Chiatto

WSI - In origine, il modello di Google Translate creato da Franz Josef Och superava l’approccio basato sull’applicazione delle regole grammaticali per sposare un sistema fondato sull’analisi statistica. Grazie alla statistical machine translation Och, tre anni prima del lancio di Google traduttore, aveva vinto il Darpa contest.

Nel 2016, Translate ha implementato l’intelligenza artificiale, attraverso la Google neural machine translation (Gnmt): un sistema basato su esempi di costruzione linguistica dai quali la “macchina” è in grado di “prendere ispirazione” e, dunque, fornire traduzioni più naturali... (continua)
lunedì, settembre 03, 2018

Papa Francesco: "Contro chi cerca solo scandalo e divisione, l'unica strada è il silenzio e la preghiera


Alla ripresa delle celebrazioni liturgiche mattutine nella cappella della Casa Santa Marta, il Sommo Pontefice getta acqua sul fuoco acceso dalla "testimonianza" dell'ex nunzio negli Stati Uniti, mons. Carlo Maria Viganò.

di Dario Cataldo

Dopo la pausa estiva, torna la consueta Messa mattutina celebrata da Papa Francesco a Santa Marta. Dinanzi allo scalpore suscitato dalle dichiarazioni di mons. Viganò, il Successore di Pietro torna sull'argomento: "La verità è mite, la verità è silenziosa, con le persone che cercano soltanto lo scandalo, che cercano soltanto la divisione... (continua)
domenica, settembre 02, 2018

Pakistan, uomo getta dal secondo piano una donna cristiana perché non voleva convertirsi all'Islam.

Ancora violenza contro le donne cristiane in Pakistan. Lei rifiuta di sposarlo e abbracciare il Corano e lui, per penitenza, la getta dal secondo piano.

di Dario Cataldo

In Pakistan, le donne, specie se cristiane, devono vivere con la paura perenne di essere perseguitate per la propria fede, come è successo a Binish Paul.

Una studentessa di liceo di 18 anni, che il 22 agosto scorso ha subito violenza da un ragazzo musulmano, Taheer Abbas, che l’ha gettata dal secondo piano della sua abitazione perché la giovane aveva rifiutato di sposarlo e di convertirsi all’Islam... (continua)
venerdì, agosto 31, 2018

Lettera Viganò, Forum delle donne cattoliche a Papa Francesco: "Chiediamo risposte adeguate"

Il Forum delle donne cattoliche che ha sede negli Stati Uniti ha avviato una petizione per chiedere al Pontefice una risposta "adeguata" alle domande sollevate da mons. Viganò.

di Dario Cataldo

Sono 14 mila le donne che chiedono a Papa Francesco una risposta che non sia "inadeguata" - come per loro sarebbe sino ad ora - in merito ai quesiti sollevati dalla lettera dell'ex Nunzio negli Usa, l'arcivescovo Carlo Maria Viganò. Si tratta di un gruppo di donne cattoliche che chiede una "risposta diretta", senza giri di parole. L'articolata missiva, pubblicata ieri dal Catholic Women's Forum (CWF) di Washington DC... (continua)
mercoledì, agosto 29, 2018

Viganò a muso duro contro chi lo accusa di aver coperto abusi sessuali


Dall'ex Nunzio apostolico negli Stati Uniti, arriva la secca smentita sul suo presunto annullamento di un'indagine a carico dell'arcivescovo Nienstedt, reo di "cattiva condotta con i seminaristi".

di Dario Cataldo

L'Arcivescovo Carlo Maria Viganò a muso duro contro coloro i quali lo accusano di aver interrotto un'indagine su un presule accusato di "cattiva condotta" con i seminaristi e di aver contribuito a coprire gli abusi sessuali. Non solo Viganò nega, ma va al contrattacco: "Le accuse secondo cui avrei ordinato a due vescovi ausiliari di Minneapolis... (continua)
martedì, agosto 28, 2018

Diciotti, Card. Bassetti: "Scandaloso assistere senza aiutarli"

Da parte del Presidente della Conferenza episcopale italiana, massima apertura e disponibilità per accogliere coloro i quali erano a bordo dell'imbarcazione.

di Dario Cataldo

"Noi siamo contenti di questa soluzione perché perlomeno risponde a criteri umanitari". Ad affermarlo è il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, a seguito dell'incontro con i giornalisti a Matera in merito alla vicenda “Diciotti". A margine della prima giornata della Settimana liturgica, il numero uno della Cei sottolinea ... (continua)
lunedì, agosto 27, 2018

Il card. DiNardo (Conferenza dei Vescovi Usa) chiede udienza a Papa Francesco: “Sono desideroso di ottenere il suo sostegno per cercare risposte e rendere più facile la segnalazione di abusi e comportamenti scorretti da parte dei vescovi”


In una lettera aperta, il Presidente della Conferenza dei Vescovi Usa, ritorna sul caso McCarrick e sulla volontà di rinnovare l'impegno per una maggiore efficacia e trasparenza nella disciplina dei vescovi.

di Dario Cataldo

“In comunione con il Santo Padre, mi unisco al Comitato Esecutivo della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti (USCCB) nel far nostra la sua esortazione". Con queste parole il Card. Daniel N. DiNardo, presidente della Conferenza esordisce con una missiva che fa luce su una “ferita aperta” legata allo scandalo degli abusi sessuali nel clero statunitense... (continua)
giovedì, giugno 28, 2018

Russia e Usa alla resa dei conti: cresce attesa per vertice Putin-Trump

Cresce l’attesa per il vertice tra i leader di Usa e Russia. Mosca e Washington stanno preparando l’incontro tra il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il segretario di Stato americano Mike Pompeo, che potrebbe essere tenuto nelle prossime due settimane e farà chiaramente da apripista al vertice tra il presidente statunitense Donald Trump e il presidente russo Vladimir Putin.

di Redazione Wall Street Italia

WSI - Dopo che è stato comunicato il luogo, Helsinki, capitale della Finlandia, e la data (16 luglio), presto verrà annunciata anche l’agenda dell’evento storico. Trump, che in campagna elettorale ha difeso le posizioni della Russia, deve ancora fare fronte alle indagini sul Russiagate sul possibile coinvolgimento degli uomini del Cremlino nelle elezioni presidenziali del 2016 e quindi il suo summit con l’omologo russo verrà monitorato attentamente da analisti e politici.

Il vertice assume un’importanza maggiore anche per via dell’importanza del ruolo che Russia e Usa hanno negli equilibri geopolitici mondiali, ma secondo gli esperti alla fine potrebbe non essere altro che un evento di pubbliche relazioni da parte dei due leader ‘populisti’... (continua)
mercoledì, giugno 27, 2018

Cosa ne pensano le Ong italiane e maltesi dell’attuale situazione relativa ai soccorsi in mare

«Gli obblighi relativi alla salvaguardia dei diritti umani e all’assistenza umanitaria dovrebbero prevalere sempre su ogni considerazione di natura politica»

GreenReport - Pur accogliendo con soddisfazione i recenti sviluppi in relazione all’avvenuto sbarco delle persone a bordo della nave cargo Alexander Maersk e la notizia dell’attuale coordinamento tra i governi italiano, maltese, francese e spagnolo, chiediamo che tutte le parti coinvolte permettano lo sbarco immediato delle oltre 230 persone soccorse in mare, tra cui bambini, minori non accompagnati e altri individui vulnerabili, che si trovano a bordo della nave da soccorso Lifeline. Pur comprendendo il bisogno di chiarire le responsabilità legali relative alla situazione, vogliamo sottolineare come la protezione della vita e della dignità umana debbano, in casi come questi, rimanere la priorità principale... (continua)
mercoledì, giugno 27, 2018

La carezza inaudita del presidente al Papa

Il messaggio del gesto inedito compiuto da Macron

Andrea Tornielli, Città del Vaticano

Vatican Insider -È stato un gesto inatteso, inedito, e per certi versi inaudito, se si pensa che a compierlo è stato non un Capo di Stato qualsiasi ma il Presidente della Repubblica di Francia, la culla della «laicité», la patria della Rivoluzione.

Emmanuel Macron, che pochi giorni fa aveva redarguito duramente un ragazzo che si era rivolto a lui chiamandolo con il diminutivo di «Manu» invece di usare «Signor presidente», al termine dell’udienza con Francesco, rompendo ogni protocollo, ha appoggiato la sua mano sinistra sulla spalla destra del Pontefice, quindi l’ha accarezzato e l’ha baciato sulla guancia. Un commiato da amici di una vita, anche se ad agire così è stato un Capo dell’Eliseo che si trovava per la prima volta faccia a faccia con il Vescovo di Roma. Macron ama manifestare il suo affetto in modo «tattile», spiegano gli osservatori di cose francesi, ma ieri in Vaticano ha davvero spiazzato tutti... (continua)
mercoledì, giugno 27, 2018

Dazi: Trump fa un passo indietro, mercati rimbalzano

Donald Trump potrebbe alla fine evitare un’escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.

di Daniele Chicca

WSI - Le autorità Usa hanno fatto sapere ai media che l’amministrazione Trump potrebbe rinunciare ai piani per imporre un divieto alle imprese cinesi di comprare quote azionarie e lanciare la scalata ai gruppi americani. Il governo americano prova a seguire un’altra strada, che passa dal tentativo di convincere il Congresso a rafforzare i poteri di un pannello speciale, chiamato Commissione degli Investimenti Stranieri (Committee on Foreign Investment, CFIUS), al fine di proteggere i diritti di proprietà intellettuale Usa... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa